Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Napoli: il fumo fa male

Nell'abbiocco postprandiale pomeridiano stavo riflettendo sulla brillante "trovata" dell'assessore all'Ambiente del Comune di Napoli che ha pensato di vietare il fumo nei giardini pubblici. A scanso di equivoci, diciamo subito che fumare fa male, e soprattutto non è bello che anche chi non ha questo esecrabile viziaccio debba per forza respirarne i mefitici vapori, tanto più se si tratta di bambini o di signore in attesa. Una lontana prozia di Castiglion Fibocchi, morta investita sulle strisce pedonali da un motociclista ubriaco e senza casco (di nazionalità incerta) mentre andava a ritirare la pensione, mi raccontava che lei, per esempio, quando fumava la pipa ai giardinetti, lo faceva tranquillamente in presenza dei nipoti - ancora oggi tutti vivi e vegeti, meno uno, arso vivo dalle braci della pipa che la distratta prozia, inavvertitamente, tra un punto catenella e l'altro, gli aveva svuotato nella carrozzina -, così poteva dedicarsi al suo vizio preferito comodamente seduta sulla panchina mentre ricamava i centrini per i parenti.
Oggi ci informano che fumare ai giardinetti, a Napoli, è un grave delitto. Più grave che dar fuoco ai cassonetti della spazzatura o alle buste di "monnezza" accatastate per la strada.
Può darsi. Nel frattempo non ci resta che attendere la prossima ordinanza, con la speranza che l'assessore permetta di fumare solo a chi è munito di regolamentare eco-pipa catalitica o, in caso di austerity, a polmoni alterni: giorni pari polmone destro, giorni dispari polmone sinistro.
Francesco Dotti

1 commento:

BAT ha detto...

Anche se non sono un fumatore ritengo veramente "cervellotica" l'iniziativa napoletana. Il proibizionismo, in questi settori, non ha mai migliorato di molto le cose.
Approfitto per salutare Francesco e per dirgli che il progetto va avanti, a presto