Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Barriere architettoniche



 Senso vietato? Per forza, non si passa...


Come si può vedere, di spazio per mettere "a dimora" il palo ce ne sarebbe stato a sufficienza.
Invece, guarda un po' dov'è finito! Ma in questo Paese è poi tanto difficile pensare prima di fare qualcosa?


E non pensiate che dall'altro lato sia diverso. Macché, non cambia nulla. I pali della luce, per regolamento comunale, per legge, per decreto, secondo le norme Cee, per direttiva europea, per il principio di Archimede e secondo la convenzione di Ginevra (una mia amica che usufruisce di sconti vergognosi in un grande magazzino), vanno messi proprio al centro esattissimissimo del marciapiede. Guai a sgarrare, anche di un centimetro.
Le considerazioni in proposito fatele voi.



Avete notato dove hanno fatto la rampa di accesso al marciapiede, e a che altezza è da terra (in basso, a dx della foto, di fronte al chiusino)?
Ammesso che si riesca a salire sul marciapiede, come si fa a girare, per esempio, a sinistra?
Con quel palo proprio in mezzo... Sembra una presa per il culo. O no?



E anche nel pezzo precedente non è stato certamente agevole, il nostro cammin che vieppiù si fe' prolisso...
Ah, l'avete notata, oltre al solito palo, la scatola dell'elettricità (si chiama cosi? Boh!?)

Nessun commento: