Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Soldati gay nelle Forze Armate?



Soldati gay nelle nostre Spett. Forze Armate? Giammai! Ve l'immaginate se, putacaso, dovessimo perdere la guerra per una "fuitina" con un caporale dell'esercito nemico?
Francesco Dotti (ex Maresciallo d'Italia)

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro Sig. Dotti... la sua omofobia è gradevole come il Suo sense of humour da osteria. E non discuto il contenuto sciocco delle Sue affermazioni. Non sarò io a cercare di convincerla che sta dicendo boiate. Una cosa gliela voglio dire, però. Garbatamente: la guerra potrebbe perderla invece perchè Lei fa parte di un esercito incapace di vincere guerre, fatto da elementi militarmente non preparati e motivato soltanto dal bisogno economico che ha indotto i suoi soldati, spesso giovani meridionali senza altro avvenire, ad arruolarsi. E quanto pesano sul bilancio dello Stato. Ma che guerre vuole vincere, Lei? E di guerre meno ce n'è, meglio è. Ma nel caso, non sarà Lei o quelli come Lei a salvarmi la pelle. Non per cattiva volontà, anzi.... Siete semplicemente poveri e malpagati. Proletari in divisa. Nel Suo caso pure un po' fanatici. La Storia lo dimostra.
Cordialità.

CeccoDotti ha detto...

Caro Sig. Anonimo, mi dispiace se ti ho offeso. Credevo di fare solo della semplice satira anche se, come dici tu, da "osteria". Anch'io odio le guerre. Non le voglio né vincere né perdere e, soprattutto, non le vorrei mai. Inoltre, non ho mai avuto neppure soldati "miei". I soldati sono - purtroppo per i soldati, poveri e malpagati - di tutti. E anch'io, a suo tempo povero e malpagato, se fosse stato necessario, sarei dovuto correre a salvarti la pelle. Per quanto riguarda, poi, il mio "fanatismo", come lo chiami tu, lo sono a tal punto che non appena mi è stato possibile me ne sono andato. Naturalmente con molti anni di anticipo. Comunque, polemiche sciocchine a parte, se vuoi palesarti meglio (intendo con un nome e, possibilmente con una e-mail), potremmo riprendere l'argomento e parlarne serenamente.
Un cordiale saluto anche da me, senza rancore
Francesco Dotti

Big G:ion ha detto...

Gentilissimo signor Anonimo, intervengo in questa sterile pseudo-discussione semplicemente per puntualizzare che prima di offenderti o sensibilizzarti sulle battute (sciocche o meno è solo questione di intelligenza e gusto personali ) dovresti almeno documentarti sull'uso dei vocaboli italiani. In questo specifico caso il vocabolo è : SATIRA. Ci sono tante possibilità visto che navighi in internet [cit: ....attraverso la risata veicola delle piccole verità, semina dubbi, smaschera ipocrisie ...] http://it.wikipedia.org/wiki/Satira . Ho tanti amici e conoscenti gay e posso garantire che mai (o quasi) sono nella realtà come la satira li dipinge; ma anche i Carabinieri non sono come quelli delle barzellette e nemmeno i vari personaggi che vi si alternano. Come non sono tutti dei terroni frustrati e ignoranti (è così che li hai dipinti tu) i soldati italiani. Un cordiale Saluto a te e all'autore CeccoDotti Big Gion