Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Bulli e sanzioni




Piano piano le cose stanno cambiando. Ed è giusto che cambino partendo proprio dalla scuola, dove si dovrebbe formare l'individuo-cittadino. Peccato che non ci abbiano pensato prima. Intendo "prima della fuga dei buoi", perché molti danni sono stati fatti e sarà duro correggerli. Basta prestare un po' d'attenzione a quello che si sente nei telegiornali. Sballi, droga, stupri, violenze di ogni genere, i cui responsabili sono sempre di più degli adolescenti. Io chiamerei in causa soprattutto le famiglie, assenti e colpevolmente distratte, oltre a molta inutile e dannosa televisione da quattro soldi. Anzi, se fossi lo Stato, alle famiglie chiederei addirittura i danni. Morali e materiali, per avere contribuito a guastare una società divenuta incapace di svolgere il suo principale ruolo che è quello della civile convivenza tra i cittadini, nel rispetto dei diritti ma, soprattutto, dei doveri. Alla faccia del sessantotto, che pur avendo avuto anche da noi qualcosa di positivo (lotte dei lavoratori per i salari e il lavoro, diritto allo studio per tutti, parità fra uomini e donne, lotta alle discriminazioni razziali, l'ambiente ecc.), ritengo sia stato il maggior responsabile del rifiuto dell'autorità costituita e, più in generale, passatemi il termine, di questo "sfascismo".
Perciò: sì a nuove norme sulla disciplina scolastica, la "condotta", appunto, che concorrerà alla valutazione finale insieme alle altre materie; sì ai grembiuli - naturalmente anonimi e, per favore, almeno questi non griffati - che finalmente coprano inguini più o meno implumi, fondi schiena e mutandine sfacciatamente esibiti, e pantaloni "bracaloni" col cavallo fino ai ginocchi e tasche posteriori all'altezza del piano poplitèo. Tutti uguali, per un maggiore senso di appartenenza.
Le diversità dovranno emergere non nei piercing o nei tatuaggi, ma solo nel profitto. Ci vorrebbe anche una sorta d'inamidatura muscolare, per evitare quell'andazzo strascicato da "come mi sento stanco eppure non ho fatto un cazzo ma mi sento stanco", ma non si può chiedere tutto insieme. E poi, vivaddìo, la ricomparsa tra i libri di testo dell'EDUCAZIONE CIVICA. Che dovrebbe essere la principale materia di studio, insieme all'Italiano.

E spero anche nel ritorno del latino. Che serve a imparare l'italiano e un sacco d'altre cose.
E i rimandati e i bocciati? Semplice: che studino di più o che ripetano l'anno.
Francesco Dotti (gerarca, esarca, oligarca e podestà)

Nessun commento: