Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Disordini Roma-Napoli

Quegli imbecilli mascalzoni che hanno sfasciato i vagoni del treno che li trasportava a Roma per la partita di calcio Roma-Napoli (vagoni che appartengono a tutti perché tutti li abbiamo pagati - anche i genitori degli imbecilli mascalzoni e gli stessi mascalzoni imbecilli -), si dovrebbero vergognare. Se gli riesce. 
Spero che la Polizia li riconosca tutti e che faccia pagare loro i danni. E' ora di smetterla. 
Poi volevo aggiungere una cosa. Durante il telegiornale ho visto che molti di questi esagitati, alla stazione e davanti ai poliziotti, "sfilavano" bendati e armati di spranghe, bastoni, mazze e altri aggeggi con i quali non volevano certo "scambiarsi un segno di pace". 
Perché la Polizia non è intervenuta? Domani voglio provare ad andare in centro bendato, con un tubo di ferro da 1/2 pollice e la catena  del motorino di mio figlio che pesa 6 Kg (la catena, non mio figlio), per vedere se qualcuno mi ferma. 
Se non mi ferma nessuno, giuro che espatrio.

P. S. (aggiunto il 1 settembre, alle ore 09.10)
Chioso, dicendo che stamani ho sentito alla radio e letto sul giornale che i mascalzoni imbecilli di ieri erano più di un migliaio, e che addirittura hanno fatto scendere dal treno i passeggeri regolari (assurdo, inconcepibile per un Paese che si dichiara civile!). 
Secondo il Questore di Napoli, i "tifosi" avevano il biglietto e sono stati tutti controllati prima che salissero sul treno. E i bastoni, le spranghe e le catene che si sono visti alla stazione, li hanno trovati già sul treno? O erano bastoni e spranghe liofilizzate, così è bastato bagnarli un po' per farli tornare normali?
Su "La Stampa" di oggi (1 settembre 2008), a pag. 7, in un articolo a firma di Guglielmo Buccheri leggo che per una circostanza imprevedibile (pare che un tifoso si sia sentito male) s'è aperta una falla nel cordone dei controlli e così i mascalzoni sono riusciti a passare. 
Una volta saliti sul treno, poi, è successo il finimondo.
Quando gli esagitati mascalzoni sono arrivati alla stazione Termini, la Polizia, che li stava aspettando, li ha caricati sui pullman diretti allo stadio e li ha accompagnati a vedere la partita. 
A vedere la partita!! Ma come?! Io credevo che li aspettasse per portarli in galera!
Che cosa si voleva dimostrare: che lo Stato è tollerante? Che in fondo "sono ragazzi un po' turbolenti" e che una volta passato il cinque in condotta e il grembiule si ravvederanno? 
Ma perché non li chiudete una buona volta questi maledetti stadi. Basta con le partite dal vivo. Simili spettacoli non hanno niente da spartire con lo sport. D'ora in poi le partite ve le vedete in televisione. Fino a quando non cambierete registro. 
Lo stesso vale per gli ubriachi e i drogati al volante, gli assassini, i ladri, i delinquenti. 
Gli si tolga la patente a vita, gli si sequestri la macchina e si iscrivano in una sorta di "libro nero" in Prefettura, alla Motorizzazione o dove vi pare. Quando andranno a ricomprarsi la macchina, perché venga loro intestata, dovranno dimostrare di avere la patente e di non essere iscritti nel "libro nero". E se dovessero pensare di farsela comprare da qualcuno della famiglia, si potrebbero estendere ulteriormente i controlli. Insomma,  il sistema prima o poi si trova. 
Se si vuole. Oppure anche con loro bisogna essere tolleranti? 
Ormai siamo diventati uno Stato di tolleranza.
Ma seguitando a dar prova di debolezza e ogni volta, davanti anche a fatti gravi come questo, si lascia correre, allora, come si dice, siamo davvero arrivati alla frutta. 
Tutte cose che, mi pare, alcuni anni fa aprirono la strada al Fascismo.
Francesco Dotti

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Дамы и Господа!!!

Если вы интересуетесь немного политикой, то должны были заметить - эти неожиданные волнения в странах Африки
возникли неспроста.

Есть 2 версии этих событий - "официальная" и "неофициальная", и обе версии скорее уводят в сторону от реальных фактов.
[b]Версия 1:[/b] Каддафи - тиран и самодержец, стрелял в мирных граждан, поэтому его надо бы убрать.
[b]Версия 2:[/b] на самом деле Европе с Америкой захотелось немного Ливийской нефти, и они решили навести небольшой "дебош"

Рассмотрим версию 1.
Да, Каддафи уже тот ещё старик, ему конечно пора бы и на пенсию. Но известно ли вам, что конкретно в Ливии
народ имеет весьма высокие преференции при его правлении? Учителя получают под $3.000, выплаты безработным
порядка $1000 и так далее. Да, он стал укрощать группки взбунтовавшихся бедуинов, но кто-нибудь понимает
реальные причины этих бунтов?
Эта версия не выдерживает никакой критики.

Версия 2.
Нефть Ливии? Да, она отличается высоким качеством, Ливийская нефть очень чистая. Но её там не так много.
Да и к тому же, зачем тогда будоражить Египет и прочие африканские государства, которые весь прошлый
год вообще никого не тревожили и не волновали?! А тут вдруг - "тираны", "изверги" и т.п.

Да, эта ситуация дополнительно подогрела цены на нефть. Отдельным корпорациям это выгодно.

Но истина короче.
Каддафи не так давно начал объединять ближневосточные страны под идеей перейти на расчёт
за нефть и товары НЕ долларами, НЕ евро, а альтернативой всему этому. И Египет - одна из стран,
которая это поддержала...

Подробнее - здесь:
http://sterligov.livejournal.com/4389.html

Однако в популярных СМИ это никогда не скажут.

P.S. У Саддама Хусейна, кстати, тоже были такие начинания. Вообще, после кризиса ооочень многие
страны стали задумываться об ИЗБАВЛЕНИИ ОТ ЗАВИСИМОСТИ ОТ ДОЛЛАРА. Рано или поздно
это произойдёт. ФРС уже некуда понижать ставки.

Распространите это где сможете. Люди должны знать правду.


Кстати, это тоже по теме: Россия отказалась участвовать в военной операции в Ливии, американский, Военная операция Запада в Ливии, зданий, СБ ООН принял резолюцию по Ливии, об, Военная операция Запада в Ливии, о

CeccoDotti ha detto...

Ho cercato di tradurre dal russo(?) verso l'italiano... più o meno... :-) :-) e, siccome non conosco il russo(?), questo è quello che è venuto fuori.
Mi chiedo, però, e lo chiedo anche al gentile Amico straniero: "Che c'entrano Gheddafi, l'Africa e il petrolio coi disordini sul treno dopo la partita?
Non avrai mica sbagliato post?"...
Comunque, grazie per la visita e per l'interessamento.
Ciao, Francesco

TRADUZIONE:
"Signore e Signori!
Se siete interessati ad una politica poco, avrai notato - questa agitazione inaspettato in Africa avere un ulteriore motivo.
Ci sono 2 versioni di questi eventi - il "ufficiali" e "informale" e le due versioni sono probabilmente andato via dai fatti reali.
[B] Versione 1: [/ b] Gheddafi - un tiranno e autocrate, sparato sui civili, quindi dovrebbe essere rimosso.
[B] Versione 2: [/ b], infatti, Europa e America voleva un po 'd'olio libico, e hanno deciso di mettere una piccola "rivolta"
Si consideri la versione 1.
Sì, Gheddafi ha uno più vecchio, lui, naturalmente, sarebbe tempo e si ritirò. Ma lo sapevate che in particolare in Libia le persone hanno una preferenza molto alto sotto il suo governo? Gli insegnanti riceveranno un 3,000 dollari, pagati i disoccupati
circa $ 1000 e così via. Sì, era addomesticato piccolo gruppo di beduini ribelli, ma qualcuno capisce le vere cause di questi disordini?
Questa versione non regge.
Versione 2.
Olio Libia? Sì, è di alta qualità, l'olio libico è molto pulito. Ma lei non era tanto.
E poi, perché dovrebbe tormentare l'Egitto e altre nazioni africane, che l'intero ultimo anni, in generale, nessuno disturbato e preoccupato? E poi all'improvviso - "tiranni", "Monsters", ecc
Sì, questa situazione è ulteriormente alimentato il prezzo del petrolio. imprese individuali sono redditizie.
Ma la verità è più breve.
Gheddafi non è tanto tempo fa ha cominciato a combinare paese del Medio Oriente sotto l'idea per passare al calcolo per il petrolio e prodotti non sono dollari, non euro, e un'alternativa a tutto questo. E l'Egitto - uno dei paesi che è supportata ...
Per saperne di più - qui:
http://sterligov.livejournal.com/4389.html
Tuttavia, nei mezzi di comunicazione popolare, non potrà mai dire.

Post scriptum Saddam Hussein, del resto, aveva anche tali imprese. Generalmente, dopo la crisi, molti sooo il paese ha cominciato a pensare a sbarazzarsi di dipendenza degli Stati Uniti. Prima o poi succede. La Fed non ha spazio per abbassare i tassi.
Spread è dove si può. La gente deve sapere la verità.
Tra l'altro, è anche sul tema: la Russia ha rifiutato di partecipare alle operazioni militari in Libia, americani, un'operazione militare nella parte occidentale della Libia, gli edifici, il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ha adottato una risoluzione sulla Libia, su, l'operazione militare nella parte occidentale della Libia, il"...