Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Effetto serra


Un bel giorno sentiremo un botto e... non ci sveglieremo più. Se un botto sarà.
Altrimenti, potrebbero esserci state assegnate dalla sorte anche altre possibilità: spazzati via dalla piena del torrentello vicino a casa, quello dove prendiamo sempre i ranocchi, dopo intere settimane di pioggia battente; o inceneriti dal sole sulla spiaggia mentre ci stiamo spalmando l'ultimo velo di crema a "protezione 3 per pelli delicate"; oppure "trombati" per aria da un vortice improvviso - potrebbe essere l'uragano Ugo - che ci scoperchia il tetto di casa e ci porterà chissà dove. Perché noi, quel giorno, tutto stavamo aspettando meno che Ugo.
Dimentico qualcosa? Ah sì, la grandine: chicchi grossi come palline da tennis e duri come la pietra che in due minuti ci riducono la macchina nuova da fare schifo. E dobbiamo anche finire di pagarla...
Eppure quel brav'Uomo lassù, se davvero è stato Lui, ce l'aveva data proprio bella e anche garantita, questa terra. Era partito dal Caos, mettendo tutte le cose al loro posto, in perfetto ordine, e noi, al Caos, ci siamo ritornati. E abbiamo fatto scadere la garanzia...
Francesco Dotti

2 commenti:

luigi ha detto...

Ci fai riflettere ulteriormente sulla condizione di vita che certi disgraziati stanno imponendo al mondo. E purtroppo un po' di colpa ce la dobbiamo pure prendere individualmente... Qualcuno ci voleva (vuole) felici ma sembra proprio che a noi non interessi! Ciao.

CeccoDotti ha detto...

Ciao Luigi, figurati che ho dei vicini di casa che vanno a comprare il giornale in automobile. L'edicola è a 65 metri da casa, ma siccome non trovano mai parcheggio nelle vicinanze, sono costretti a lasciare la macchina più lontano e a farsi a piedi un centinaio di metri abbondanti, rimettendocene così 35.
Poi ci sono quelli che, d'estate, stanno in macchina col condizionatore acceso e il motore in moto.
Che ci vuoi fare: quando uno è coglione...
Quando ero ragazzo, a casa mia non avevamo neppure il ventilatore (il babbo soffriva di cervicale e non l'ha mai comprato), e ci facevamo delle sane sudate dai primi di luglio fino alla fine d'agosto.
E non è mai morto nessuno. Ciao!