Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Olbia



Ancora un'immagine della bella Basilica romanico-pisana, edificata tra l'XI e il XII secolo.
Alcuni giorni or sono, nel post "Olbia e dintorni", ho ricevuto una segnalazione da un lettore che si firmava "P1mK0" a proposito di un supposto "degrado" nell'area prospiciente la Basilica.


Così, l'altra mattina (il 4 novembre) ci sono andato ma non ho notato alcunché potesse riferirsi al "degrado" segnalato dal lettore, che tranquillizzo subito.
Tutto era in ordine, pulito e ordinato, se escludiamo alcuni "lavori in corso" che tuttavia non inficiano l'impressione che da quella visita ho ricevuto.


San Simplicio, nell'austerità della sua architettura e degli arredi, è semplicemente meravigliosa e resta uno dei più bei monumenti ecclesiastici che possiamo vantare.
Non solo in Sardegna.

P.S.
Le immagini originali sono disponibili presso l'Autore, qualora si desiderasse acquistarle

1 commento:

luigi ha detto...

E' straordinario osservare come da sempre l'uomo abbia attinto all'arte per esprimere in grado eccelso il suo spirito religioso. Ci sono particolari 'luoghi dell'infinito' scelti per innalzare al cielo preghiere e opere che testimoniassero gratitudine e speranza per le cose grandi e buone che vivono dentro e intorno a noi. Ciao.