Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Cosca Nostra


Nella foto il Cav. mentre si aggira circospetto recando un periglioso carico di pillole velenosissime da scaricare addosso a qualcuno/a (foto Pànico)

SENSAZIONALE!!!


Dopo le accuse per corruzione, le stragi di mafia®, lo tsunami, la forfora e la colite, piovono nuovi capi d'imputazione sul Presidente del Consiglio.
Il solito pentito (che pare sia anche di sinistra) questa volta accusa Berlusconi di essere stato lui a lanciare la prima bomba atomica che rase al suolo Hiroshima il 6 agosto 1945.

L'allora novenne Silvio lo avrebbe fatto, dice Totuccio o' Turzo, "per allenarsi a fare il palazzinaro e costruire, alcuni anni più tardi, Milano Due".
L'opposizione insorge, al grido: "Ora basta, è una vergogna!! Questa volta Berlusconi si deve dimettere sul serio!!"

Transcomputer


A proposito di quello che è successo con i trans e le loro probabili frequentazioni vip, io un'idea ce l'avrei.
Ammettiamo che gli investigatori già da lungo tempo avessero messo gli occhi su questo mercato di sesso, droga e... rock 'n roll, a questo punto quei carabinieri cosiddetti "infedeli", come succede nei migliori thriller, non potrebbero essere degli "infiltrati"? Hanno "finto" il ricatto, passando dalla parte dei "cattivi", magari solo per agitare le acque e far uscire allo scoperto personaggi che altrimenti sarebbero rimasti nell'ombra, e invece tutto faceva, e fa, parte delle indagini. Un'ipotesi assai suggestiva.
In fondo, di queste "mele marce", oltre ai nomi e al fatto che sono in arresto, non si sa più nulla.
E i loro nomi, almeno quelli pubblicati dai giornali, potrebbero anche essere fasulli. E anche le loro facce non mi risulta che si siano mai viste.
E nel computer... subacqueo che ci sarà? Ma, soprattutto: CHI ci sarà? Voi che ne pensate?
Francesco Simenon Dotti

Pausa pranzo


Ora vogliono anche eliminare la pausa pranzo!
Chissà come la prenderanno le donne lavoratrici, quando si sentiranno dire:
"Meno pause per tutte!"...

Riflessi

E adesso, un po' di bianco e nero per la gioia (spero) degli amanti di questa tecnica che, ahimè, sta cadendo in disuso. Almeno tra i giovanissimi...
Sono immagini scattate stamattina, verso le 12, con luce ambiente abbastanza forte, e non hanno assolutamente la pretesa di essere per forza belle.
I dati tecnici sono: fotocamera digitale Olympus SP-560 UZ; 50 ISO; ƒ 5,6; tempo... bello.
Il giudizio, al quale mi sottopongo volentieri, come sempre spetta a voi.
Grazie


Riflessi nell'acqua (banale, lo so, ma sono proprio riflessi nell'acqua...)

Alla fonda - 2


Particolare di yacht all'ancora, utilizzando gli infrarossi

Alla fonda


Particolare, solarizzato, di yacht all'ancora

Marina di Olbia



Stamattina, complice la meravigliosa giornata di sole quasi estiva (roba da farsi il bagno!!), ho fatto una passeggiata lungo il nuovo porticciolo turistico. 
E osservando le barche che vi erano ormeggiate - non proprio da... poveracci - ho l'impressione che il "Marina di Olbia", prima o poi, toglierà parecchi ormeggi ai più gettonati Porto Cervo e Porto Rotondo.
La città è vicina, con i supermercati, l'aeroporto, il porto e molte altre comodità, senza doversi infognare nel caotico traffico estivo e restare per ore incolonnati in chilometriche file...

Calendario 2010


Spett. Freundinnen, Preg. Tran' s, Egr. Freunde, das ist il mio nuovo calendario sardo (meinen neuen Sardischen Kalender).
Quanti errori ho fatto nella mia Überlieferung?

Laziogate - 2


Pare che sia stato trovato carbonizzato il corpo di Brenda, il/lo/lu/le/la transessuale coinvolto/a nello scandalo che ha travolto l'ex governatore del Lazio...

Omicidi al volante



In vino... vanitas

Sono le 23:55 di lunedì 16 novembre e Rai Uno sta trasmettendo una interessante inchiesta di Monica Maggioni sugli incidenti causati dalla guida in stato di ebbrezza o, peggio, da chi ha assunto droghe.

Immagini sconcertanti. Tremende.
Prima interruzione pubblicitaria o, come si dice, "consigli per gli acquisti".
Tra le due o tre mandate in onda c'è anche quella della Martini. Sottofondo musicale de "La vie en rose".
Si vedono giovani con il bicchiere in mano contenente la gustosa bevanda rosata che passeggiano e sorridono allegri alla vita. Anch'essa colorata di rosa.
Messaggio finale: "Bevete responsabilmente".
Che dire?
Francesco Dotti

Giustizia: processo breve


Dopo la banda larga, il processo a... bandana breve?
Intanto, nella maggioranza, aumenta la tensione. Speriamo che per recuperare qualche euro non ce la facciano pagare nella prossima bolletta!

Il muro di Berlino


IL MURO DI... MERLINO

Ieri sera, aspettando che mi venisse sonno, ho deciso per il suicidio catodico e mi sono tosto sintonizzato su "Il grande fratello". E così, prima della catalessi a rilascio controllato, ho fatto appena in tempo a sentire le ultime due domande di "cultura" che la Preg.ma Signora (o Signorina) Marcuzzi rivolgeva agli abitanti della "casa".
Una riguardava il significato della parola "favella", mentre l'altra chiedeva cosa volesse dire "foggia". Non vi dico le risposte... Specialmente l'ultima, visto che uno dei due concorrenti era di Bari...
Perciò, considerando che ieri cadeva il ventesimo anniversario di Berlino unita, mi è venuto in mente di disegnare questa vignetta immaginando i cólti partecipanti di quella utilissima trasmissione a sfondo social-pecoreccio come se fossero i giornalisti incaricati del servizio.
Francesco Dotti (chi lo vuole il mio televisore?)

Olbia



Ancora un'immagine della bella Basilica romanico-pisana, edificata tra l'XI e il XII secolo.
Alcuni giorni or sono, nel post "Olbia e dintorni", ho ricevuto una segnalazione da un lettore che si firmava "P1mK0" a proposito di un supposto "degrado" nell'area prospiciente la Basilica.


Così, l'altra mattina (il 4 novembre) ci sono andato ma non ho notato alcunché potesse riferirsi al "degrado" segnalato dal lettore, che tranquillizzo subito.
Tutto era in ordine, pulito e ordinato, se escludiamo alcuni "lavori in corso" che tuttavia non inficiano l'impressione che da quella visita ho ricevuto.


San Simplicio, nell'austerità della sua architettura e degli arredi, è semplicemente meravigliosa e resta uno dei più bei monumenti ecclesiastici che possiamo vantare.
Non solo in Sardegna.

P.S.
Le immagini originali sono disponibili presso l'Autore, qualora si desiderasse acquistarle

Specchio delle mie brame


Speriamo che non gli si rompa lo specchio... Lo sai, sennò, quanti anni di disgrazie?...

Crucifige!


L'importante è che l'immagine di quest'Uomo resti, viva, nei nostri cuori e che non ci costringano, con sentenze e tribunali, a doverlo guardare dal buco della serratura.
Il guaio, secondo me, è che da tempo si stia tentando di tutto pur di cancellarlo proprio dai nostri cuori. Ed in questo, cricifiggendolo di nuovo, anche noi gli stiamo dando una mano.
Ciò è davvero triste...

Crocifisso di classe


Sono passati duemila anni, e questo poveraccio non lo lasciano ancora pace. Mi chiedo chi glielo abbia fatto fare di sacrificarsi per noi, che poi lo ripaghiamo così male.
Non vi piace la Croce in classe? Non guardatela. Ma non toglieteci un simbolo al quale siamo affezionati e che non dà fastidio a nessuno. A prescindere, o meno, dalla tanto sbandierata "laicità dello Stato" come giustificazione.
Che facciamo, allora: togliamo le croci anche dalle bandiere? Perché con la croce ce ne sono parecchie.
Francesco Dotti (pro Croce, e non solo nelle scuole)