Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Accattonaggio e minori - 2

Quello che è successo a Rosarno, di cui in questi giorni sentiamo parlare a tutte le ore e in tutte le trasmissioni, ci dovrebbe far riflettere anche su quello che da tempo continuiamo a vedere in giro per le strade delle nostre città. E il problema non riguarda solo gli immigrati, di qualsiasi etnia o colore essi siano, costretti a vivere peggio delle bestie (che evidentemente nel nostro Paese hanno più diritti di loro).
Mi riferisco ancora una volta ai bambini, sfruttati e coinvolti nell'accattonaggio dalle loro stesse famiglie, o addirittura affidati a organizzazioni criminali e "collocati" strategicamente, suscitando all'unìsono pietà e disprezzo, tra le braccia di un adulto all'angolo di un marciapiede o sulla porta di un supermercato.
È ciò che ho fotografato a Cagliari durante le vacanze natalizie (ma che probabilmente avrei potuto fotografare dovunque, in Italia), e che vi propongo con disgusto su questo blog sperando che serva a far riflettere, ma soprattutto a far rispettare le leggi vigenti in materia di sfruttamento dei minori, in barba alle quali leggi simili nefandezze continuano a perpetrarsi quotidianamente sotto i nostri occhi.


Cagliari - Via S. Alenixedda, 27 dicembre 2009 ore 12:12


Cagliari - Idem, come sopra


Cagliari - Via Pergolesi, 29 dicembre 2009 ore 12:16

Nessun commento: