Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Murta Maria - Stagno


Questo è lo stagno di Murta Maria, una località a pochi chilometri da Olbia, sulla S.S. 125, nei pressi della spiaggia di Porto Istana: quella che d'estate si riempie di bagnanti e dove i vigili urbani fanno le multe se uno parcheggia male la macchina lungo la strada.
In questo acquerello, velocissimo, c'è davvero un po' di tutto: sanguigna, pastello, una punta di gessetto, la garanza del ravanello (ricordate?), la ripulitura del piatto che mi ha prestato mia moglie dove strizzo i colori dal tubetto e... tanta, tanta acqua.
Mica perché sono bravo: è solo per risparmiare i colori!

4 commenti:

luigi ha detto...

Ho letto il titolo e mi son detto 'è un acquerello'! Ho dovuto attendere un bel po' ma alla fine hai ceduto alle aspettative degli amici. Bravo, hai fatto bene, perchè i tuoi colori mi piacciono un mondo e anche la tua capacità di vedere dentro, impossessarti del bello che ami e che ti impegni a difendere, per esprimerlo poi con grande sentimento. Ciao artista, complimenti anche per il calendario e buona domenica.

CeccoDotti ha detto...

Caro Luigi, l'ho fatto anche per te! Mi ero accorto che da un po' di tempo mi mancava un visitatore importante e al quale tengo molto: si chiama Luigi.
E così ho iniziato a spulciare tra le mie schifezzuole e ne ho trovata qualcuna che sto mettendo da parte, in attesa di... pubblicazione.
I tuoi complimenti mi fanno piacere e mi stimolano.
Grazie e buona domenica anche a te

Giuliano ha detto...

Ciao Cecco,
sono appena stato allo stagno di Murta.......ma cosa ha combinato Gabetti!!!!?
Forse l'avere visto, solo poche sere fa, in occasione della prima serata del Festival del Cinema della Tavolara lo Stagno della Peschiera mi ha indotto ad un'assurdo paragone.
E pensare che in tempi non sospetti, cioè prima che il Comune di San Teodoro realizzasse l'acquocoltura nel sudetto stagno, con alcuni amici pensavamo di realizzarne una proprio nello Stagno di Murta..........
Pensi che sia troppo tardi per lanciare al comune di Olbia la proposta?
Certo che vedere tutta quella cementificazione in prossimità di un
sito così particolare lascia l'amaro in bocca.
Complimenti per il dipinto e per tutte le fotografie che pubblichi sul tuo Blog........rendono giustizia ad una terra che, nonostante non vi sia nato, sento d'amare e rispettare.
Ciao Giuliano.

CeccoDotti ha detto...

Caro Giuliano, mi dispiace per Murta Maria - o "morta" Maria, visto che di "murta-mirto" ce ne sarà rimasto ben poco, stando a quel che mi dici..., ma io me ne sono andato.
Ho lasciato Olbia da qualche mese (e sinceramente non mi manca) per trasferirmi al sud, vicino a Cagliari e ad un mare che ora finalmente raggiungo senza incazzature. Quindi non so cosa dirti.
Ti ringrazio perché mi segui e spero di continuare a mettere sul blog cose interessanti.
Anch'io, pur non essendo sardo (sono toscano), ormai vivo in questa meravigliosa isola da più di quarant'anni e anch'io sento di amarla e faccio del mio meglio per rispettarla. Dovrebbero, invece, amarla e rispettarla di più quelli che hanno il compito di amministrarla. Ma spesso, ahimè, non è così.
Un caro saluto, Francesco