Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Loreto

video
A differenza degli Uomini, che quando fanno i "pappagalli" sono generalmente ridicoli, questo che vi propongo non solo non è ridicolo ma è un pappagallo in carne, ossa e penne (pochine) davvero simpatico.
Io, Loreto, l'ho conosciuto già più di trent'anni fa a casa di Alberto - che di Loreto è il proprietario attento e affettuoso - e nonostante sia passato un sacco di tempo dall'ultima volta che ci siamo visti (tra l'altro siamo quasi coetanei...), l'altra sera, quando ho fatto visita ad Alberto, ho avuto l'impressione che Loreto mi avesse riconosciuto.
Perciò mi sono fatto coraggio, ho allungato timidamente la mano (il becco, appuntito e robustissimo, in effetti mi spaventava un po'...) e, dopo un attimo d'incertezza, come se stesse cercando di ricordare in quale occasione ci fossimo già incontrati, aiutandosi con il becco, con il quale delicatamente mi ha preso il dito indice, il vecchio Loreto "ritrovato" è venuto ad appollaiarsi sulla mia mano. Poi, dilatando e stringendo la pupilla dentro i suoi occhi gialli (è questo il segno che sta per dire qualcosa), ha sfoderato tutto il repertorio delle frasi che sapeva. Compreso "Portobello", che lo dice anche meglio di me!
Caro Loreto, sei davvero simpatico e ti voglio bene.

Nessun commento: