Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Errori e Orrori


L'altro giorno, stanco per le lunghe passeggiate al mare, la scarsa alimentazione, i viaggi su per le montagne, il ragù di mia moglie e le fotografie bruttine scattate con la sconosciuta "macchinetta" da pochi megapixel, mi è sfuggito un grave errore di svista. Nella didascalia a corredo della foto del motociclista in curva, ho scritto "pocanzi" con l'apostrofo, e cioè "poc'anzi". Brutto, bruttissimo. Soprattutto per me, che per la lingua italiana sono piuttosto pignolo. Ebbene, anche se sono ignorante come spesso vi ricordo, me ne vergogno ugualmente. 
Anzi, quando vi capita di trovare errori di questo tipo - o anche altri -, vi prego di farmelo notare, magari scrivendomi apposta un post (allitterazione in questo caso voluta, ndr). 
Non mi offenderò, ma vi ringrazierò di cuore.
Ciao!

 

Però stanotte ci ho pensato e ripensato, a quel "poc'anzi", e non mi davo pace. Possibile, pensavo, che mi sia sbagliato a scrivere una parola che avrò scritto centinaia di volte? Sapete, quei momenti in cui avete il cervello un po' più confuso del solito, e più dubitate di una cosa, anche la più semplice, più i dubbi su quella cosa si moltiplicano?
E così stamani, di buon'ora... buonora... buona ora... prestissimo, ho cominciato a cercare su tutti i vocabolari d'italiano che ho a casa, poi su internet, scomodando perfino l'Accademia della Crusca, e alla fine ho scoperto che la forma contratta di "poco anzi" può essere "poc'anzi" (quindi avevo scritto giusto), e anche "pocanzi", anche se antiquato. 
Praticamente, ho fatto ammenda di un errore che non avevo commesso. La prossima volta, d'altronde, se avrò altri simili dubbi, userò un sinonimo. Come l'altr'anno, all'incirca a febbraio, mentre ero in  tutt'altre cose affaccendato, senz'altro scrissi ciò che poc'anzi dissi e quant'altro a tutt'oggi con tutt'e due feci tutt'uno. 
Ovvia! Finalmente mi sono sfogato!
Buon fine settimana a tutti!

2 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Cecco ho letto tutto in un fiato e poi riletto...
Tu dici che gli errori non ti piacciono e che sei molto pignolo,
spero che non guarderai troppo i miei, sai con la mia quinta elementare fatta alla scuole serali devo confessare che di sicuro cì sarà una montagna di errori, pensando poi che allestero per più di 50'anni e di aver incominciato ha scrivere da quando ho il pc, ho provato di tutto ma certi errori vengono perché non riesco ha ricordarli quali sono.
Spero che mi avrai capito cosa intendo dire, io si posso dire che sono molto ignorante nella wscrittura italiana.
Un abbraccio forte augurandoti un buon fine settimana,
Tomaso

CeccoDotti ha detto...

Caro Tomaso, non ti devi assolutamente preoccupare.
Quando, come te, si scrive col cuore, tutto è permesso e non ci si fa neppure caso.
Un forte abbraccio anche a te, e trascorri un fine settimana sereno,
Francesco