Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Cagliari




Due interessanti (spero) immagini di Cagliari, vista addirittura da Via della Musica a Quartu S. Elena.

14 commenti:

Lara ha detto...

Non solo interessanti, ma proprio belle!
Ciao,
Lara

Tomaso ha detto...

Magnifiche immagini caro Francesco,
buona serata amico,
Tomaso

Franz ha detto...

Giornata tersa!!! Oppure cannone da un milione di dollari?? :-))))
No,non rispondere ho capito....solo cannone!!

Ciao,un abbraccio!!

CeccoDotti ha detto...

Telecannone, caro Franz. Proprio un telecannone!
Dunque... vediamo un po'... se ho fatto bene i conti, millimetro più millimetro meno, dovrebbe essere un 700 mm. Una bella sventola!
Meno male che ho ancora la mano ferma, perché non avevo neppure il cavalletto!
Un abbraccio e grazie,
Francesco

CeccoDotti ha detto...

Grazie Lara,
fotografare mi piace quasi quanto dipingere, se non di più.
Grazie per i complimenti,
ciao, Francesco

CeccoDotti ha detto...

Ciao Tomaso, sono belle immagini perché è bella anche la città. E non per merito mio...
Un caro saluto,
Francesco

Apuni ha detto...

Le foto molto belle. Ero in Cagliari due anni fa. Mi molto piace questa città (la parte antica).
Saluti dalla Polonia

Gianni ha detto...

...700mm ???
cioè 70 CM ... non sapevo che lo avessi cosi' lungo!!!
non saranno 7 cm??? quindi 70mm???

tipico dell'età senile e dell'ego maschile ingrandire le proprie "dotazioni" ...
Comunque ottime foto caro il mio Toscano Extravecchio.

maluferre ha detto...

He descubierto Calgliari en tu blog....No conocía tu ciudad....He buscado en la red imagenes y es una ciudad preciosa...me encanta.
Tus chistes sobre Berlusconi muy buenos, también aqui en España seguimos un poquito la politica de tu pais.
Un saludo.

CeccoDotti ha detto...

Allora... vediamo... cerchiamo di mettere un po' d'ordine nelle risposte.
Per mio cognato Gianni:
il "cannone" non è quello a cui fai riferimento tu, e che per me sarebbe anche molto imbarazzante... mimetizzare.
Si riferisce, invece, alla lunghezza focale di un obiettivo - in questo caso un tele "spinto".
Che, equivocando di nuovo, non è neppure il participio passato di "tele spingo".
Siccome lavoro con una fotocamera digitale "bridge" (a metà fra la compatta e la reflex) che ha uno zoom ottico 18x, per ottenere il massimo ingrandimento si moltiplica la focale minima per il fattore d'ingrandimento (18x).
Siccome la focale minima nella mia Olympus 560UZ è di 27 mm, il massimo ingrandimento (ottico) sarà di 27x18 = 486 (e non di 700, come esagerando ho scritto). Se poi volessimo aggiungere anche lo zoom digitale, perdendo però molto in definizione e ottenendo risultati piuttosto deludenti, si supererebbero abbondantemente i 1000 mm!!
Tutto qua.
E' inutile dire che con simili ingrandimenti bisogna restare immobili come statue, perciò, se non ho con me il cavalletto, di solito mi appoggio a quello che trovo: un muro, un palo della luce, lo stipite di una porta... e, con i gomiti attaccati al busto, inquadro e trattengo il respiro prima dello scatto.
Capito mi hai?
Bacioni, Francesco

CeccoDotti ha detto...

Ciao Apuni, grazie per avermi fatto visita. Non mi stancherò mai di ripetere che Cagliari è una bellissima città, piacevole da vivere e abitata da persone fantastiche. Io ci vivo da più di quarant'anni e, pur amando la mia Toscana, da qui non me ne andrei mai!
Perciò, caro Apuni, quando puoi tornaci. La troverai notevolmente migliorata.
Un caro saluto,
Francesco

CeccoDotti ha detto...

Per "Stampa Foto":
grazie per il graditissimo commento e per la visita. Se aveste bisogno di qualche foto della Sardegna, a partire dagli anni '70, ne ho un sacco e di quasi tutte le zone. Quando vado in giro a fotografare sono peggio di quattro pullman di giapponesi...
Un cordiale saluto,
Francesco Dotti

CeccoDotti ha detto...

Ciao Maluferre, questa volta per non sbagliare ti scrivo in italiano.
La volta scorsa ti avevo scambiato per un maschio e ti avevo risposto chiamandoti "querido"...
Mi ripeto, dicendo anche a te che se non sei mai stata a Cagliari dovresti venirci. Magari in primavera o in autunno - se ci saranno ancora le "mezze stagioni" -, e con l'occasione visitare il resto della Sardegna.
Perché se ti ha incantato Cagliari vedrai che anche l'Isola non ti deluderà.
Per Berlusconi, poi, ormai è internazionale. Anche se è del... Milan.
Un caro saludo (yo soy muy bravo en español...),
Francesco

CeccoDotti ha detto...

Ooopss!... Ho sbagliato anche con Apuni.
Credevo che fosse un signore, invece anche lei, come Maluferre, è una signora.
Chiedo scusa, Apuni.
Ciao, Francesco