Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Ittireddu - Necropoli ipogeica di Partulesi

Dopo il dolmen di Sa Coveccada, approfittando della ancor lunga e calda giornata estiva, decisi di fare una puntatina anche alla vicina necropoli ipogeica di Partulesi.


Un complesso di "Domus de Janas" che si trova appena più su, ritornando indietro verso Ittireddu. 
Poi, da lì, carico d'entusiasmo e di fotografie, avrei ripreso la strada di casa.

La necropoli, che risale all'incirca al Neolitico recente (3200-2800 a.C.), consiste di una trentina di tombe a cella di varie dimensioni, disseminate lungo il costone e scavate nella roccia.




Non essendo un archeologo, ma un motociclista ignorante, per descrivervele meglio dovrei scopiazzare qua e là sui vari testi esistenti nel web. Così preferisco darvi i link, e quello che vi serve ve lo trovate da soli. 
Almeno imparate anche a fare le ricerche :-)


http://www.sardegnagps.com/ricerca-pdi-sardegna.php#mappa


Saltellando come uno stambecco scamosciato per le balze tufacee del Monte Acuto, fotografai come un forsennato tutto quanto mi capitava a tiro d'obiettivo, infilando la testa dentro ogni buco che trovavo e ogni volta tirandola fuori piena di ragnatele, foglie secche, rametti, stecchetti, ragnetti, pipistrelli, insettini, escrementi secchi di uccelli, e tutto ciò che rimaneva impigliato nei miei radi capelli canuti, falcidiati dall'incipiente calvizie che da alcuni anni si accanisce contro di me. 
Ahhh, la vecchiaia, che brutta malattia!!






Finita l'esplorazione, inforcai il mio fedele cavallo di plastica & acciaio e, con un panino alla mortadella e una bottiglia d'acqua nello stomaco ormai rinsecchito dal forzato digiuno, me ne tornai verso casa  felice come un babbuino bambino.
Arrivederci alla prossima gita!

Francesco Dotti

Nessun commento: