Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

10 milioni di firme

Servono solo 10 milioni di firme per mandare via per sempre l'odiato Berlusconi. 
Alle migliaia di gazebo predisposti per la raccolta, oltre a numerosi cittadini comuni, sono subito corsi a dare il loro doveroso contributo anche Fidel Castro, Garibaldi (quello di: "Bixio, qui si fa l'Italia o si muore!"), Moana Pozzi, un certo Hitler Adolfo, papa Wojtyla e molti altri nomi famosi.
"La gente non ne può più, e questa ne è la prova" - pare abbia detto Bersani, già con le maniche rimboccate, al nostro cronista. - "Se vengono a firmare anche Pippo, Pluto e Paperino,  questa volta sarà un successo!"
Dopo 8 milioni di baionette, 10 milioni di firme non sarebbe male...
(dal n.c. Galeazzo Impagliazzo) 

5 commenti:

maluferre ha detto...

Ciao amico Francesco. Non posso dire molto riguardo la politica del suo paese, perché anche se ho letto un po 'di notizie e tutti i problemi che avete con i vostri politici, io non sono affatto informato ... Anche qui ci sono alcuni politici che stavano meglio a casa.
Un saluto.

CeccoDotti ha detto...

Hola Malu, desde hace muchos años tenemos estos políticos y ahora nos estamos acostumbrando...
Todo el mundo es pays, como se dice.
Un saludo y buena dia,
Francisco

Tomaso ha detto...

Sai caro Francesco mi sembra di trovarmi in mezzo a una farsa, di un teatro comico fino all'osso.
Ciao amico.
Tomaso

Anonimo ha detto...

Ciao Francesco, bisogna stare attenti che non vengano a porre la loro firma anche Alì Babà e i suoi 40 ladroni, perchè se poi chiedono di avere il loro tornaconto cadiamo dalla padella nella brace. Ma con tutti i voltagabbana che ci sono chissà che non possano essere meglio?????
Mi chiedo quando finirà l'epoca delle comiche forzate; cadono dei (nuovi??) dittatori a non tanti anni da Hitler. Quando finirà il teatrino dei potenti (o chi si crede tale) per cominciare a pensare concretamente a quell'insieme di esseri che vuole vivere sulla terra fraternamente? Sono uscito un pò fuori tema, ma è come il segretario del PD con i 10 milioni di firme. Gli si potrebbe ricordare che c'era uno solo che moltiplicava i pani ed i pesci (perchè con quelli si mangia non con le firme).
Saluti
Alfredo

CeccoDotti ha detto...

Il guaio dei nostri politici, caro Alfredo, è che sono solo dei "teorici" della vita quotidiana. Vivendo una realtà parallela, molto distante dalla nostra e per questo "addomesticata" da posizioni di favore, non si rendono conto veramente di quanto sia complicato vivere. E così, dei nostri affanni e delle nostre insoddisfazioni, fanno strumento per le loro carriere e i loro interessi.
Perché mai non ci siamo dati alla politica? Forse perché, facendolo, avremmo dovuto togliere tutti gli specchi da casa nostra?
Un caro saluto e grazie per l'intervento,
Francesco