Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Elezioni e Ballottaggi



Sarebbe davvero bello se un giorno ci potessimo svegliare e, accendendo quell'arma di persuasione di massa che è l'apparecchio televisivo, non udissimo più i rappresentanti delle diverse fazioni politiche tirarsi addosso secchiate di metaforica merda (e di questo passo, per arrivare a quella vera ci mancherà poco). 
Ah, quanto sarebbe bello!
Perché forse non lo sanno, i nostri Amici urlatori, che dopo diversi anni di variegati governi siamo in grado di capire da soli quello che dobbiamo fare, senza che ce lo suggeriscano loro. Senza che ci dipingano quello come un "matto", un "estremista", un "piantagrane", un "amico degli zingari", o quell'altro come un "collega dei mafiosi", un "evasore", un "concussore", nella speranza di strapparci qualche voto in più.
Sarebbe più apprezzabile, ed elegante, se ci informassero, invece, dei loro programmi e di cosa intendano fare una volta conquistato l'agognato scranno, invece di massacrarci i coglioni, sbraitandosi addosso con la bava alla bocca mentre transitano da un talk-show all'altro. Non ce la facciamo più!
Chiaaarooo?!

8 commenti:

Tomaso ha detto...

DICO FORTE CARO FRANCESCO!
È VERAMENTE UNA VERGOGNA...
È UNA POLITICA DISASTROSA.
TOMASO

Franz ha detto...

Diciamo che hanno rotto i maroni!!

CeccoDotti ha detto...

Ciao Franz, è vero: hanno proprio rotto! Io, intanto, mi sto anche leggendo il nuovo libro di Mario Giordano: "Sanguisughe". Se non hai problemi di fegato, te lo consiglio.
Sei poi andato a vedere quelle musiche country che ti avevo segnalato sul post? Se non le conosci, non te le perdere!
Un abbraccio a tutti e a presto, Francesco

CeccoDotti ha detto...

Ciao Tomaso, il fatto è che non sanno più dire niente di nuovo: solo e sempre la stessa litania!
L'importante è NON ABBOCCARE!
Mi meraviglio anche di tutti quelli che affollano i comizi pre-elettorali: ma che ci vanno a fare? Non si rendono conto che, prima di loro, ci sono andati i loro genitori e i loro nonni e che dopo tutti questi anni non è cambiato mai nulla? Perché, allora, non li lasciano da soli, a "parlare alla luna"? In questi casi sì che bisognerebbe andare al mare!
Ciao e buona giornata, Francesco

Gianni ha detto...

fatto stà che non andiamo ai comizi ma è pieno il mondo di gente che "curiosa" e "ipocritamente interessata" li segue su tutte le reti, su tutti i talk show e continuiamo pure a parlarne. Ignorarli, è una giusta idea, ma ignorarli completamente ... audience zero!
Saremo mai capaci?
Io si!
;-)

CeccoDotti ha detto...

Ho capito, questa bordata è per me...
Per me, che ogni tanto seguo qualche talk-show. Però comizi MAI!
I talk-show li seguo, non sempre, ma solo per motivi... professionali: quando mi serve qualche "faccia" per una caricatura, oppure qualche idea per scrivere le mie battute e altre cazzatielle.
E poi, specialmente in campagna elettorale e sempre per lavoro, per sapere qual è la puttanata dell'ultimo minuto che si sono inventati per strapparci qualche voto. (finger)
Ma sono completamente d'accordo con te: andrebbero, TUTTI, totalmente ignorati. Soprattutto al momento di andare a votare.
Saremo mai capaci?
Io sì!
(mooning)

alfredo ha detto...

Ciao Francesco, mi reputo uno degli ipocriti che ogni tanto segue alcuni talk show per cercare di capire qualcosa di questa GUERRA MEDIATICA. Sinceramente programmi elettorali non ne ho mai sentiti, ma solo reciproche offese tra i candidati, che dall'alto delle loro possibilità sicuramente non potranno mai capire le necessità di chi di stipendio vive (e ultimamente perisce, non arrivando a fine mese). Se sparissero i vecchi marpioni e dessimo molta importanza ai giovani che, forse, hanno le idee più chiare????? Del resto perchè noi bacucchi (mi ci metto pure io)vogliamo creare il LORO futuro???? Possiamo far scegliere a loro cosa vogliono ???? Via il vecchiume e largo ai giovani!!!! Non avranno esperienze su come "si fotte" il prossimo ma cercheranno di far sopravvivere il loro futuro (che per noi è già morto da tempo per colpa di pochi) che, se ci pensiamo, serve anche per pagare a noi le meritate pensioni di servitori d'Italia.
Ciao. Alla prossima pizza. Alfredo

CeccoDotti ha detto...

Ciao Alfredo, e grazie per il passaggio.
I giovani... se davvero fossero disinteressati e sinceramente motivati ad occuparsi di politica - quella seria, però, che si interessa davvero della "res publica" -, che siano i benvenuti. Tuttavia ho i miei dubbi. Sono invece sempre più sicuro che quelli che oggi si "buttano" in politica lo facciano unicamente per trovare una "sistemazione", e anche ben remunerata nel tempo (leggi pensioni).
A questo proposito, lo sai che stiamo pagando le profumate pensioni anche di quei rampichini della politica che hanno fatto solo qualche giorno in Parlamento? E non sono certo pensioni come la mia o la tua! Inoltre si chiamano "vitalizi" e, guarda caso, finiscono tra i cavilli fiscali (da non confondere coi cavalli fiscali, che sono un'altra cosa) che ne determinano l'importo non secondo i contributi versati durante l'intero periodo lavorativo ma in base all'ultimo stipendio percepito. E naturalmente per tutta la vita. Oltre ai proventi che derivano loro da altri incarichi rivestiti, con dei totali da veri Paperon dei Paperoni. Insomma, un ginepraio di leggi e leggine opportunamente volute e votate da coloro che ne trarranno beneficio.
Roba da far rivoltare lo stomaco a un lupo di mare!
Ma anche su questo scriverò presto qualcosa.
Fatti coraggio, Alfredo, e abbi cura del tuo fegato... altrimenti addio pizze!