Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Molentargius

L'altra mattina, verso il presto, mi sono ri-fatto la ri-passeggiata al Parco del Molentargius, divenuta ormai la mia mèta obbligata da quando ho scoperto l'idrovora del "Rollone".
Così ho scattato le solite foto, preso appunti, camminato, osservato il volo degli uccelli, buttato giù di getto qualche schizzo - naturalmente dell'idrovora - fino a quando il sole, ormai trasformatosi in un rovente piatto di rame, non si è levato alto sull'orizzonte. "Perbacco! mi sono detto, sono partito verso il presto e verso il tardi sono ancora qui!" 
Tra l'altro, al mio rientro a casa, mentre stavo scaricando le foto, mia moglie - che era senza occhiali -, vedendo la "miniatura" di questa sul computer ha bofonchiato: "E... chi sarebbe quella bionda? Tu... con la scusa dell'idrovora e delle passeggiate!!..."  
Poi, inforcati gli occhiali e accorgendosi che ero io, che per il caldo birbone mi ero tolto la maglietta, "bionda", e me l'ero messa sul capo dopo averla bagnata con l'acqua, ha soggiunto: "Ma lo sai che sei proprio brutto?!"





... e queste sono le foto che ho scattato.  
Naturalmente spero che siano migliori di quella del sottoscritto...

4 commenti:

♥Giusy♥ ha detto...

hahaha,ciao bella bionda!!! ^_^

il posto è incantevole,trasmette serenità e tranquillità!

CeccoDotti ha detto...

Ciao, ma... per caso sei amica di mia moglie? :-)
Il posto è veramente bello, solo che d'estate bisogna andarci di mattina presto ed essere di ritorno almeno verso le 10-11. Oppure di sera, dopo le 19. Altrimenti, se non c'è vento, si muore di caldo. Ma ne vale comunque sempre la pena.
A presto, Francesco

alfredo ha detto...

Ma come porti i capelli bella bionda, tu li porti alla bella marinara!!!! Il resto della canzone non lo ricordo ma ti si addice molto.
Saluti Alfredo.

CeccoDotti ha detto...

... "tu li porti come l'ondaaa, come l'onda in mezzo al maaar!"
Grazie per il complimento.
Figurati che col caldo che faceva ero tutta sudata, e mi s'è rovinata anche la messa in piega!
Un salutone e a presto, Francesco