Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Pensioni da fame

Ormai siamo un Paese che invecchia, e che i vecchi - anch'io mi sto avviando su questa strada - siano diventati un peso per la nostra società lo sentiamo ogni giorno. E d'altra parte, che siamo un Paese per vecchi è dimostrato anche dal fatto che sono in calo i pensionati tossicodipendenti che il sabato sera al ritorno dalle discoteche muoiono per il caldo in agguati mafiosi. Ma che la misura è colma e che stiano diventando anche "scomodi", questi maledetti fannulloni succhia-welfare, lo sentiamo dalle notizie. E la voce si dev'essere sparsa, perché ogni tanto - sempre più spesso, ahimè - capita di sentire di qualche anziano che ci ha lasciato le penne. O "stirato" sulle strisce pedonali mentre attraversava la strada, o arrotato a tradimento mentre andava a prendere il giornale in bicicletta; e poi ancora in casa propria, dalla badante esuberante e birbante o dal brigante a caccia di contante; addirittura in famiglia, dal nipote per sopraddote o dai figli per i loro gozzovigli, financo in qualche "casa d'assistenza", dove si facilita la premorienza invocando la provvidenza. 
Manca solo un'induzione statale al suicidio - ma forse ci stanno già lavorando - e siamo a posto. Lo sai allora che risparmio sulle pensioni? E i tagli alla sanità pubblica non li vogliamo considerare? Quelli sì che diminuiranno fortemente il deficit nelle casse dello Stato! Se poi aumenteranno i malati che finiscono nelle casse da morto, pazienza...  
Io, per quanto mi riguarda, una decisione l'avrei già presa. Siccome non vorrei essere di peso per nessuno e odio anche i funerali soprattutto se mi toccano da così vicino, quando dovessi accorgermi che è giunta la mia penultima ora (perché per l'ultima forse non farei a tempo), ho già pensato di prendermi un bel biglietto aereo di sola andata per l'Africa più nera che si può, e una volta sbarcato a terra mi dirigerò con incedere seppur traballante ma deciso verso la giungla (o jungla, ché fa più effetto) dove attenderò col mio nuovissimo iPad collegato a internet e la digitale da 14 megapixel la morte liberatrice. 
Nel frattempo ve l'immaginate che fotografie potrei scattare da poter mettere sul blog?

Ciao a tutti, e divertitevi in vacanza!!
Francesco

7 commenti:

Tomaso ha detto...

Cara Francesco io sono quasi incredulo, ma già si sa che l'Italia è un compine del mondo per gli imbrogli.
Tomaso

alfredo ha detto...

Ciao Francesco, se è vero che puoi fare quelle foto, ripensaci, perchè non potrai vederle e compiacerti !!!!!! Preferisco averti tra noi e vederne qualcuna trasformata in acquarello. Comunque, a confutare i tuoi editti, ti confermo che i bauli che una volta si consegnavano ai militari, da domani diventeranno baullusu (noto termine in lingua sardo/campidanese molto nota nel campo delle agenzie funebri), perchè in pensione noi non andremo mai!!!!!!!
Saluti e buona vita oggi e domani.
Alfredo.

alfredo ha detto...

Ciao Francesco, se è vero che puoi fare quelle foto, ripensaci, perchè non potrai vederle e compiacerti !!!!!! Preferisco averti tra noi e vederne qualcuna trasformata in acquarello. Comunque, a confutare i tuoi editti, ti confermo che i bauli che una volta si consegnavano ai militari, da domani diventeranno baullusu (noto termine in lingua sardo/campidanese molto nota nel campo delle agenzie funebri), perchè in pensione noi non andremo mai!!!!!!!
Saluti e buona vita oggi e domani.
Alfredo.

CeccoDotti ha detto...

Ciao Tomaso, grazie per la visita.
Buon ferragosto a te e Famiglia, non ci pensare e goditi le vacanze!
Con affetto, Francesco

CeccoDotti ha detto...

Ciao carissimo Alfredo, e bentornato!
Però, per "quelle foto", se nella jungla vado con l'iPad connesso a internet, credo che potrei vederle...
Vista sotto un altro aspetto, però, la risicata possibilità di andare in pensione presenta un lato positivo: si dovrebbe campare più a lungo!
In un paio di giorni, solo in Sardegna, hanno "steso" tre pensionati: due sulle strisce pedonali (a Cagliari e al Poetto), e uno che viaggiava sul motorino. Poveracci, forse gli daranno un riconoscimento alla memoria per aver contribuito a risanare in parte il deficit dello Stato...
Buon ferragosto a te e Famiglia,
un abbraccio, Francesco

Anonimo ha detto...

Caro Francesco,
Sono un giornalista professionista e ti scrivo da DirittodiCritica.com.
Vorrei poter utilizzare, citandone la fonte e l'autore, la tua vignetta per un articolo sul tema.
Fammi sapere su sirio85v2000@yahoo.it.

Grazie dell'attenzione
Sirio Valent

CeccoDotti ha detto...

Caro Sirio,
ti ringrazio per la cortese richiesta, che ho già esaudito spedendoti addirittura la vignetta per em@il. Spero che nel frattempo tu l'abbia ricevuta.
A presto, e tienimi informato così la vado a vedere.
Ciao, Francesco