Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Poetto e Saline

E ora, un po' di foto del Poetto e delle Saline, tra Quartu S. Elena e Cagliari. 
So già che mi direte:  
"Caro Sig. Fotografo, lei manca di fantasia. E' mai possibile che ci faccia vedere sempre le stesse cose? Suvvìa, provi a espandere le sue conoscenze dagherrotipiche... se ne vada per altri lidi, fotografi cose diverse. Oppure, da quelle parti, avete solo il Poetto e le Saline?"
Avete proprio ragione, miei critici estimatori, ma ogni volta che decido di cambiare l'oggetto dei miei scatti, o mi sveglio tardi, ottenebrato dalla "cecagna" di prima mattina, oppure mi gingillo per casa alla ricerca d'improbabili cose da portarmi dietro, cosicché mi passa il momento buono. Quello che dovrebbe darmi la spinta a partire, quello della luce adatta "qual aurora che di rosa ha le dita", della curiosità di vedere il risultato finale per confrontarlo con gli altri precedenti, e avviene che mi perda nel turbine dei pensieri e della smarrita creatività. 
"Ahi, me lasso! Vano fu il dipartir per nuovi lidi, poiché da me soltanto, e dalla mia stoltezza, vengono i mali!"
Insomma, per farla breve, queste sono le foto che ho scattato e queste vi dovete beccare. Se non vi piacciono, la prossima volta scattatevele da soli. Ovvìa!


 Il Poetto e, in lontananza, la Sella del Diavolo...



La suggestiva Sella del Diavolo...



 Un volo di gabbiani sullo sfondo di Quartu S. Elena...



I soliti tramonti, con Cagliari sullo sfondo...


Infine, termino con la consueta manciata di fenicotteri, fotografati malissimo perché c'era vento. 
Non avevo uno straccio di cavalletto - che regolarmente prima di uscire appoggio vicino alla porta per non dimenticarmelo, e invece me lo dimentico sempre. E così ho provato ad appoggiarmi a un palo della luce ma per il vento si muoveva anche quello. 
Allora: apnea forzata, gomiti stretti sui fianchi, ventre insaccato e macchina appoggiata a quello che rimaneva del petto, e... ta-clack!
Il risultato lo vedete anche da soli...





Con un teleobiettivo "super spinto" come quello usato non mi è proprio riuscito fare di meglio.
Alla prossima!!

Sempre your, Francesco

6 commenti:

Angela Maria Russo ha detto...

bellissime come sempre le tue foto e bellissima come sempre la Sardegna e la sua natura.
buon proseguimento d'estate

Lilly ha detto...

Ma stiamo scherzando?
Mio caro e stimato fotografo, fai scattare di invidia tutti quanti. Hai mostrato del nostro Poetto quadri d'autore che non hanno prezzo. Continua...io ti seguo...
un saluto dal poetto
Lilly

CeccoDotti ha detto...

Ciao Angela,
grazie per la visita e, naturalmente, per i complimenti.
Qui è tornato a farsi sentire il caldo, e con esso la poca voglia di lavorare...
Spero di rifarmi dopo agosto: un mese che toglierei volentieri dal mio calendario.
Buona estate anche a te,
Francesco

CeccoDotti ha detto...

Ciao Lilly,
grazie per la stima e tutto il resto.
Il Poetto, già bello di suo, però me lo ricordo molto più bello negli anni Settanta. Mi sembra che il mare allora fosse anche più pulito e con meno alghe. O sbaglio?
Che siano stati quei famosi "lavori" di ripascimento della spiaggia?
Quando ne avrò voglia, cercherò di ampliare i miei "viaggi" per fotografare altre cose.
Questa bella Isola ha in serbo sempre qualcosa per chi sa apprezzarla.
Un caro saluto,
Francesco

Lilly ha detto...

Francesco, ma che dire di quegli anni in cui hanno devastato il Poetto con promesse vane. La sabbia era a grani sottilissimi, il mare limpido come acqua di sorgente. Ora é sempre meraviglioso, ma quanto scempio inutile. ci hanno rubato i casotti, ora vogliono fare altro e tanto coi baretti suggestivi e atrattiva notturna per i nostri ragazzi...ma che ca...!!! Io ti seguo, qualsiasi scatto posterai sarà sempre bellissimo. Lo so.
Felice di averti trovato nell'web anche se siamo a un paio di chilometri di distanza...
Ciaoo da qui a lì

CeccoDotti ha detto...

Purtroppo, l'Uomo e la Natura non sono mai andati troppo d'accordo. Specialmente quando il primo vuole per forza sostituirsi alla seconda.
Domani vado al mare a farmi un bagno. C'è un bel maestrale, che dovrebbe spazzare via tutte le alghe!!
Ciao