Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Olympus Camedia 2100 Ultra Zoom

Anche se può non importare un tubo a certuni di voi, mentre a cert'altri lo potrebbe anche, questa che vedete è la mia macchina fotografica preferita.
E' una digitale della Olympus da soli 2,1 megapixel, e l'avevo comprata nel 1999 con gli arretrati del vitalizio percepito per le due legislature come vice-presidente del Comitato del mio Quartiere. Il nome, è sul titolo del post.




Tra le altre pregevoli qualità, che non sto ad elencarvi sennò mi invidiate, ha un obiettivo favoloso: luminoso e grande quanto quelli delle reflex, e scatta in diverse modalità di programmi anche in condizioni di luce scarsa.
Bene a sapersi, direte voi, e allora?
E allora... che vi devo dire? Vi ho già detto tutto, e scusate se è poco.
Buona notte, anche ai suonatori! 

P.S.

Mi ero dimenticato di suggerirvi un bel blog di fotografia, dove troverete davvero delle immagini bellissime:
http://paolo-cabras.blogspot.com/

4 commenti:

Paolo Cabras ha detto...

Ciao Francesco,
ti ringrazio tantissimo per per aver condiviso mel tuo post il link al mio blog. Sono davvero onorato.
Ciao e buona settimana.
A presto
Paolo

CeccoDotti ha detto...

Niente ringraziamenti!
Te lo meriti perché sei davvero bravo e fai delle foto bellissime. Continua così.
Buona settimana anche a te, e a presto,
Francesco

Elio ha detto...

Per la Madonna, ma adesso capisco come tu, oltre alle superbe vignette riesca a fare anche delle bellissime fotografie. Io ne ho una molto più modesta con uno zoom 18-220.
Passo sopra.

CeccoDotti ha detto...

Hip, hip, hurrà!! (riferito alla tua esclamazione iniziale...)
Beh... non è proprio una macchina dell'ultima generazione, ma si difendicchia. Quello che ha di buono è però l'obiettivo: luminoso e molto incisivo (ƒ 2,8), e un tele (ottico) molto spinto e altrettanto luminoso (ƒ 3,5).
Il suo limite sono le stampe ingrandite (anche se non ho mai stampato una foto digitale, credo che il max sia il 18x24), perché poi inevitabilmente "sgrana". Tieni presente che ci sono degli ottimi filtri che eliminano il "rumore" digitale. Un paio di questi sono: Noise Ninja, e Net Image. Se te li procuri (il primo è un plug-in da mettere insieme a quelli di Photoshop; mentre il secondo mi pare che sia un programmino indipendente), puoi usarli singolarmente e sono molto efficaci. Eliminano molti difetti, soprattutto quelli della pelle nei ritratti. Li trovi sul web.
Anche la tua mi sembra buona. Non è vero che è modesta. Quello che conta è la scelta dell'inquadratura (il soggetto), l'orario di ripresa (importantissimo) e il taglio.
Nei primi anni '70 scattavo foto con una modestissima Lubitel 2 (una biottica russa 6x6 da poco prezzo), che mi ha dato grandi soddisfazioni perché, anche se era limitata nei meccanismi, aveva delle buone lenti.
Dài, che sei bravo anche tu, e le foto che ho visto sul tuo blog non hanno niente da invidiare alle mie! Non fare il modesto...
A presto, e grazie per le visite e i complimenti.
Un abbraccio,Francesco