Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Pistoia


Ieri sera, mentre stavo cacciando due topi dalla mia cameretta-studio, ho trovato questa "matita grassa" (circa 12-13 kg, senz'osso) di Pistoia che i Mùridi, forse proprio perché "grassa", avevano già registrato tra le future pietanze alle quali interessarsi. Guardando con più attenzione, tra le altre cose, mi sono accorto anche che mi avevano quasi rosicchiato un Cezanne preso alcuni anni or sono a un mercatino rionale di Amsterdam da un oscuro trafficante d'opere d'Arte, e pagato una miseria perché il meschino lo aveva creduto una copia scadente di un suo nipote aspirante pittore. 



Così, vestiti i panni del "Cavaliere Nero" - vendicatore dei deboli e degli oppressi, nonché sterminatore di sorci & ratti -, li ho rincorsi per tutta la casa fino a quando non sono riuscito a passarli a fil di spada. Avevano ancora in bocca il... corpo del reato!

6 commenti:

Angela Maria Russo ha detto...

mi pace molto il disegno i ratti un pò meno.
ciao

CeccoDotti ha detto...

Per forza, non li ho disegnati io!
Ciao Angela, grazie per la visita, come sempre graditissima.
Un caro saluto,
Francesco

Elio ha detto...

Contro i topi ed i ratti, un amico mi ha consigliato di usare del pepe macinato. Dice che ne hanno orrore, ma non ho ancora provato anche perché sono interrati nel giardino della villa vicino alla mia e non è che rompano tanto.
Per il quadro acquistato a poche lire, quanti euro vuoi oggi? Scherzo perché in ogni caso non potrei permettermelo. Un caro saluto.

CeccoDotti ha detto...

Elio, caro Amico, non penserai sul serio che abbia i topi nella mia cameretta-studio?
Ci mancherebbero anche i topi, dopo le tasse di Monti e gli aumenti che ci sono in giro!!
Ciao e a presto, Francesco

bluoso ha detto...

Molto bella, caro Francesco, la tua Pistoia. Scusa se arrivo solo ora ma i giorni sono un po' occupati, ne sai qualcosa anche tu di questa vita che si reinventa di continuo e ci domanda pazienza e fatica... Mi piace come hai racchiuso nel tuo sguardo affettuoso il centro vecchio, mi sa che un po' ti ci senti ancora dentro in quelle vie che uniscono piazze ora spazzate dal vento primaverile. Un abbraccio e... opportune le tue riflessioni su poesia, musica e rispetto per le persone! Ciao. Luigi.

CeccoDotti ha detto...

Carissimo Luigi, niente scuse. Ci mancherebbe!
Sono sempre contento che quando puoi mi vieni a trovare e mi "coccoli" con i tuoi complimenti. In questi giorni sto facendo un lavoro impegnativo (illustrazioni per un libretto) che mi porta via un sacco di tempo, ma che ogni tanto sono costretto a interrompere per una fastidiosa nevralgia (credo sia il trigemino) che mi ha regalato l'ultima influenza. O... non sarà mica la vecchiaia?
Dovrò decidermi a farmi vedere da un dottore. Intanto mi prendo un antinfiammatorio, e dopo un po' mi passa.
Pistoia mi è rimasta nel cuore, e anche se per il mio eterno girovagare mi sento un "cittadino del mondo", mi piacerebbe tornarci oggi, che sono più maturo. Senz'altro l'apprezzerei più di quanto non abbia fatto quando ci abitavo da ragazzo.
A presto risentirci, grazie ancora e un forte abbraccio,
Francesco