Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Chiese della Sardegna

Le recenti giornate di sole splendente nei cieli sardi, le temperature quasi estive che la primavera ci sta donando e, perché no, l'arrivo dell'ora legale che i pomeriggi allunga in caldi tramonti infuocati (càspita, come sono poetico!!), non c'entrano nulla con le foto che vi metto. 
Queste immagini riguardano alcune belle chiese, riprese part-time nei miei spostamenti biciclettati, che avevo momentaneamente archiviato e che stasera, stanco di parlare di tasse e di governi, espongo sul "mio" blogspazio gentilmente prestatomi da Blogger. 
La prima, che ricorderete perché l'avevo già esposta, è la bella chiesa parrocchiale di Quartu Sant'Elena, da poco ristrutturata.


Edificata tra il 1809 e il 1825 sulle rovine di quella preesistente, la parrocchiale di Sant'Elena, dedicata alla santa patrona della Città, è stata consacrata nel 1828. 
La pianta è a "croce latina", ha tre navate e quella centrale è più ampia delle altre due.
  

Un'altra bella chiesa, sempre a Quartu, è quella di Sant'Antonio.
Edificata tra il 1898 e il 1904, in quest'ultimo anno fu consacrata.


Ha la pianta a "croce greca" - tipica dell'arte bizantina, con la navata e il transetto della stessa lunghezza che si intersecano a metà.


L'ultima, almeno per questa tornata, è quella di Sant'Ambrogio a Monserrato, popoloso comune tra Cagliari, Selargius, Quartucciu e Quartu, il cui primo nucleo abitativo risale al periodo Romano.


Intitolata al Santo patrono di Monserrato, Sant'Ambrogio è stata edificata intorno al XV secolo in stile gotico-catalano, ha la pianta a tre navate le cui volte sono ad arco a sesto acuto.


Nella piazza antistante la chiesa troneggia la statua in onore del Santo.
Mi dispiace per i due autoveicoli che rovinano lo sfondo. 
Avevo chiamato anche il carroattrezzi per farle portare via, ma poi abbiamo scoperto che erano del proprietario del carroattrezzi... 


Buona notte e buona domenica!

P.S.
Uno di questi giorni, se mi riesce, proverò a fotografare anche gli interni di queste chiese...

2 commenti:

bluoso ha detto...

Ciao carissimo, splendide chiede di cui naturalmente mi aspetto di vedere qualche scorcio 'interno'. La nostra bella parrocchiale festeggia quest'anno i 200 anni dalla consacrazione, si stanno cercando i soldi per sistemarla un po'... Un abbraccio e buona settimana non qualsiasi!

CeccoDotti ha detto...

Carissimo Luigi, ancora una volta scusami per non aver risposto subito al tuo gradito commento, ma quando l'ho pubblicato era tardi e stavo andando a dormire, e così nei giorni seguenti me ne sono dimenticato del tutto.
Uno di questi giorni, non appena il tempo si rimette (perché anche qui si è messo al brutto), farò un giro solo per gli interni. Ma per non usare il flash e sfruttare solo la luce naturale dovrò tener conto dell'orario, considerando la posizione del sole, in modo che illumini a dovere l'interno di ciascuna chiesa.
Un abbraccio anche da me e a presto, Francesco