Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Referendum Sardegna 2012




Il 6 maggio 2012, domenica prossima, con un'unica convocazione degli elettori (e cioè che, se non andiamo, perdiamo questa opportunità. E poi non ci lamentiamo...), in ogni Comune della Sardegna si svolgeranno i 5 referendum abrogativi regionali e i 5 referendum consultivi regionali indetti ai sensi della L.R. del 17 maggio 1957, n. 20  sul referendum popolare, in applicazione degli artt. 32 - 43 - 54 dello Statuto speciale per la Sardegna, vedi: 

http://www.regione.sardegna.it/j/v/80?s=133021&v=2&c=7324&t=1

Essi riguardano, tra le altre cose, anche l'abolizione delle Province e la riduzione a 50, dagli attuali 80, del numero dei Consiglieri regionali, da più parti richiesta ultimamente.
Per chi volesse saperne di più, i quesiti proposti - ciascuno riportato su schede dai colori diversi - sono elencati su questa pagina:

http://www.regione.sardegna.it/argomenti/attivita_istituzionali/referendum2012/

La formula è sempre la stessa: "Volete voi che sia abrogata... ecc. ecc."
Chi vota "", propone la cancellazione della legge; chi vota "No", mantiene le cose come stanno.

Ulteriori notizie le trovate qui:

http://sardegna.blogosfere.it/2012/04/referendum-sardegna-2012-ecco-il-manifesto-ufficiale-diffondiamolo.html

4 commenti:

Lara ha detto...

Ciao Francesco, finalmente ho capito di cosa si tratta.
In giro nel web se ne parla pochissimo e non si capisce bene.
Quindi grazie di questa precisa notizia.
Ciao e buona serata!
Lara

CeccoDotti ha detto...

Ciao Lara, anch'io l'ho saputo da mia figlia - evidentemente più informata di me - e così mi sono affrettato a renderlo noto mettendolo sul blog.
Sul web se ne parla pochissimo perché non vogliono che si sappia troppo in giro. Come puoi immaginare, ci sono in ballo un sacco d'interessi. Addirittura c'è chi ha presentato ricorso al Tar!
Comunque, se è un modo per diminuire la spesa pubblica, che sia benvenuto il referendum.
Mi chiedo, però (e me lo ha fatto notare anche mio cognato), cosa ne faranno delle persone che nelle Province ci lavorano...
Dove le metteranno? Cosa gli faranno fare? Perché qualche altro lavoro dovranno farlo, altrimenti come campano?
Bah... staremo a vedere.
Un caro saluto e buona serata anche a te. E, naturalmente, grazie per la gradita visita.
Ciao, Francesco

Lubumba ha detto...

... mi hai citato ... sono stato nominato!!!... vorrei fare una precisazione: premetto che sono d'accordo su tutti i 10 si... ma poi??? 2700 (circa) famiglie senza lavoro? ... oppure sovraffolliamo di altri dipendenti la regione, i tribunali, i comuni ecc.ecc.ecc. ...e alla fine cosa è cambiato??? è la solita guerra fra poveri!!!!

CeccoDotti ha detto...

Probabilmente li "risistemeranno" da qualche altra parte... Bisogna vedere se, in questo modo, ci sarà effettivamente quel risparmio al quale tutti guardano.
Che ti devo dire... aspettiamo.
Ciao caro