Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Gallura - Maestrale


Questo è un olio su tavola, di cm 21 x 30, che ritrae un panorama della costa nord della Sardegna battuta dal maestrale.
Siccome non mi sembrava "malvagio", ho pensato di farvelo vedere.
Grazie per l'ospitalità, Francesco 

4 commenti:

Francesca ha detto...

Bravo con il tuo dipinto e bella la panoramica.
Buona giornata

CeccoDotti ha detto...

Ciao Francesca, ti ringrazio molto.
A dire il vero piaciucchia anche a me...
Un caro saluto, Francesco

bluoso ha detto...

Grazie a te, caro Francesco, che ogni tanto metti qui anche i tuoi intensi paesaggi. In questo prevale proprio il senso di un'atmosfera agitata e sottoposta alla forza del vento a cui è opportuno piegarsi aspettando con pazienza e credendo che ritornerà il tempo della calma, della serenità. Metafora delle nostre vite sempre sottoposte a prove, a continue oscillazioni tra timori e speranze. E non sentirti latitante, sappi che semplicemente ormai ci sentiamo e siamo vicini anche nel silenzio. Un abbraccio e buoni giorni. Luigi.

CeccoDotti ha detto...

Carissimo Luigissimo, mi stavo dimenticando anche questa volta di risponderti.
Va bene che, come dici tu, ci sentiamo vicini anche nel silenzio, ma lo scriverti - e ricevere da te - mi fa sempre molto piacere.
Sono stato distratto dalla dichiarazione dei redditi, ma soprattutto da quella maledettissima Imu sulla prima casa che da quest'anno mi toccherà pagare! Figurati che per compilare da solo l'F24 (e risparmiare due lire) mi sono girato tutto il web alla ricerca delle istruzioni e dei moduli on line da riempire e da stampare. Per fortuna ho trovato tutto, ma ne avrei fatto volentieri a meno, accidenti a loro!
Per completare il "quadretto" delle spese, stamani siamo andati - per mia moglie - da un neurologo (deve essere operata al tunnel carpale), e tra visita e esame elettromiografico ci sono partiti 130 euro! Poi, come se non bastasse, ci sono volute anche le medicine (che la Mutua non passa): due scatole = 55 euro!
Se ci aggiungi l'Imu, il condominio e qualche bolletta, per questo mese un quarto della pensione se n'è già andato. E non usiamo la macchina, perché andiamo spesso a piedi.
Scusami, tu mi scrivi un sacco di belle parole e io per risposta ti assillo coi miei problemi.
Grazie per la metafora della vita che però, almeno per quanto riguarda la mia, vedo costantemente agitata come le fronde di quell'albero scosso dal vento. E, più in generale, non sono molto ottimista. Anzi, sono pessimistissimo!
Ora ti lascio, perché mi devo riposare. Da domenica a mezzanotte iniziano i turni di ronda davanti all'ufficio postale per essere tra i primi della fila il lunedì mattina.
Che ci vuoi fare: così va l'Italia...
Un abbraccio, Francesco