Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Cagliari


Stamani, anche se faceva un caldo bestiale - con punte di 55-56 gradi in penombra -, mi sono fatto un giro per Cagliari. 
In questa immagine la città si vede da lontano e potrebbe sembrare anche Laguna Seca, ma nelle prossime, dove si vede da vicino, direte: "Càspita! Ma questa è Cagliari!!" 
E avete indovinato, cari i miei fresconi: si vede che siete degli attenti osservatori.


Questi sono degli jatc... iotch... kyach... insomma, delle belle barche a vela di gente ricca che le ha parcheggiate proprio di fronte alla Via Roma, in quella che in dialetto sardo si chiama "darsena"
Dice che si chiama così perché molti di quelli che ci parcheggiano lo iacht... lo yoch... insomma, ci siamo capiti, qualche volta levano le ancore e  se ne vanno alla chetichella senza pagare il biglietto - da cui proviene la frase: "darsena a gambe levate". Io non conosco il sardo, ma mi fido.


Questa è una bella ed elegante palazzina nel centro storico, tra le vie Dettori e Savoia.


E questo, invece, è un suonatore di "kora" - una particolare arpa africana a 21 corde. Per vostra curiosità, uno dei maggiori musicisti africani che la suona è Tuomani Diabatè.

Nessun commento: