Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Imu e Natale

Il "Postino suona sempre due volte". In certi casi anche tre. A scelta. 
Come per le rate dell'Imu. L'ennesima "rapina di Stato, a sorpresa", nel senso che fino quasi all'ultimo giorno in molti non sapevano quanto avrebbero dovuto pagare. Ai Comuni, e allo Stato. Almeno così pare sia andata. Pazienza. Ormai abbiamo già dato.
Vale comunque la pena ricordare, soprattutto quando li dovremo ri-votare, che molti Comuni hanno innalzato le aliquote portandole in certi casi al massimo. Questo, per "venirci incontro" in un momento di grave difficoltà per tutti.
Fatto sta che lo Stato, e le sue molteplici partizioni, hanno dilapidato, e dilapidano, gran parte delle risorse che provengono dalle nostre tasche e che talvolta finiscono in cene, pranzi e viaggi. In barba - è bene ricordare anche questo - a quella "spending review" sventolata come la bandiera di una nuova credibilità promessa e non mantenuta.
Così facendo, alla fine non solo ci nega ciò di cui abbiamo diritto in cambio di ciò che gli diamo, ma piano piano ci toglie anche quel poco che con tanti sacrifici avevamo messo da parte.
Ancora Buon Natale, per chi lo festeggerà...

2 commenti:

Tomaso ha detto...

Grazie cara Francesco non ci resta che fare un sorriso guardando le tue vignette, poi il resto speriamo di sopravvivere.
Tomaso

CeccoDotti ha detto...

Certo che sopravviveremo! Ci mancherebbe altro!
Non ci avranno mai. Almeno da vivi...
Un abbraccio e grazie per la gradita visita, a presto Francesco