Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Berlusconi, candidato 2013


E così Berlusconi è tornato. Ma non è certo il suo fantasma, quello che in questi giorni impazza su radio, televisioni e giornali, ai quali distribuisce a man bassa i cartelli che elencano tutte le riforme fatte dal suo governo (l'85% di quanto promise nel famoso "Contratto con gli Italiani"), peraltro avallate - dice - anche dall'Università di Siena.   
E facendolo, il Cavaliere, elenca minuziosamente cifre, vicende e circostanze, parlandoci di spread e di economia, di mercati e di lavoro, di riforme istituzionali e del ruolo dell'Italia in Europa, con una chiarezza tale che li capirebbe anche un bambino. Tenendo tutto a mente, senza leggere foglietti o promemoria.
In questi anni, lo hanno apostrofato coi nomi più strani: da "Al Tappone" al "Caimano", passando per "Testa d'asfalto", "Bandanano", "venditore di pentole", "piazzista", "nano" -"psico" compreso -, "magliaro", financo a "portatore nano di democrazia", ma nonostante tutto lui è ancora lì, più determinato e vitale che mai, deciso a non mollare l'osso e a far valere le sue ragioni. Senza pettinare bambole o asciugare scogli, malgrado molti lo diano perdente e lo abbiano già pensionato. 
Con o senza la riforma Fornero. 

2 commenti:

Tomaso ha detto...

Non vorrei che queste elezioni ci d'assero delle grandi sorprese.
Ciao e buona giornata, Francesco.
Tomaso

CeccoDotti ha detto...

Caro Tomaso, le elezioni danno sempre delle sorprese. Se siano belle o brutte, purtroppo ce ne accorgiamo quando ormai è troppo tardi e il guaio è fatto!
Speriamo che, almeno questa volta, ce la caviamo. Altrimenti ci toccherà venire tutti in Svizzera! :) :)
Un caro saluto e buona domenica,
Francesco