Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Molentargius



 Siccome non mi piaceva, ieri sera ho provato a ri-dipingerla. E anche se il risultato finale non mi soddisfa appieno, mi sembra "migliore" dell'altra...

L'altra mattina, approfittando di una meravigliosa giornata di sole così calda che sembrava quasi che fosse pomeriggio, ho preso gli acquerelli, qualche pennello, un blocchetto di carta - rigorosamente comprato dai cinesi perché costava di meno - e dopo aver riempito con acqua del rubinetto un vasetto di vetro che in origine aveva contenuto dell'ottima marmellata di ciliegie, ho messo tutto nella mia valigetta "26 giorni" da pittore che tengo sempre appesa all'attaccapanni d'emergenza vicino alla porta di casa, e mi sono incamminato alla vòlta di ignoti luoghi da imprimere indelebilmente sull'economico blocchetto "cinese". 
A questo punto, direte giustamente voi, "Ma a noi che ci frega?". "Giusto", vi rispondo io. Ma allora cosa avrei dovuto fare: forse restarmene a casa e continuare a pensare agli aforismi di Bersani? alle promesse di Berlusconi? alle smentite di Monti? agli stemmi partitici clonati? alle tasse pagate e a quelle che dovrò pagare? Oppure agli arco e poi baleni da fotofragare? 
Non sono mica scemo, non sono mica! Con una giornata così, si esce e basta! 
E si dipinge, perbacco!
E così io, l'altra mattina, uscii e dipinsi questa vecchia masseria incontrata dopo alcuni chilometri di marcia forzata attraverso le polverose piste indiane dello stagno molentargico, sedullo setto sgabellore da pittuto... sedetto sore sgabullo da pittello... uffaa!! seduto sullo sgabelletto da pittore.

2 commenti:

bluoso ha detto...

Ciao carissimo che mi fai sorridere! E certo che dovrai uscire, e sempre più spesso, per respirare qualche boccata di buona aria invernal-primaverile. Se poi addirittura ti spingi talmente oltre da incontrare soggetti così unici, allora ti tocca per forza 'sedurti sullo sgarbino' per regalarci uno dei tanti tuoi personalissimi bei lavori. Buona domenica e a presto. Luigi.

CeccoDotti ha detto...

Bentornato Amico caro, come va? Non ricordo neppure se ci siamo fatti gli auguri... mi pare di sì...
Oggi mi sono fatto un giro "dalle tue parti" e sono rimasto estasiato dalle nevi del Tirolo e dai colori della Moldavia. Bellissime immagini! Come altrettanto belli sono sempre i tuoi lavori, e cari tutti quegli Amici che ti scrivono. Io, invece, in questo periodo mi sono... ibernato, e a parte qualche giornata di sole, fortunatamente non rara da queste parti, di solito me ne rimango a casa a tentare inutilmente di fare un po' d'ordine tra le mie tante, troppe cose. Morirò travolto dai libri e dalla carta, e quando mi troveranno ormai mi sarò già fuso con le "prove d'Artista" e le vignette inedite accatastate un po' dappertutto.
Tora ancarmi a trovorna... tarmi ancorna a trovora... torna ancora a trovarmi, sai che mi fa sempre piacere. Un abbraccio,
Francesco