Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

L'inciucio



C’era da aspettarselo. Era da un po’ che Monti e Bersani si strizzavano l’occhio, e stantis così le rebus, come si dice, siamo sicuri che gli Italiani gli occhi d’ora in poi li terranno bene aperti e quando dovranno votare sapranno dove metterci una bella croce sopra.

Immaginatevi il risultato, con tutti quei “galli” nel pollaio! Sarebbero addirittura in quattro: Monti, Bersani, Fini e Casini. Più un “pollo”: il povero Vendola, che tutto avrebbe pensato meno che la soluzione che gli si profila e che sinceramente non si merita per la brava persona che è.

Nel frattempo, Bersani s’è fatto il giro d’Europa a tastare il polso ai vari partner europei, i quali probabilmente gli avranno detto che lui come premier andrebbe anche bene e che lo appoggerebbero pure a patto però che a dirigere la baracca alla fine sia Monti. In pratica, anche se investito della carica di Presidente del Consiglio, che qui da noi conta quanto il due di briscola, si dovrà attenere pedissequamente a quanto deciderà il triumvirato montiano. Col terzo incomodo di Vendola, che dall’altra parte nessuno vuole e che Bersani si è dovuto rimorchiare per avere qualche voto in più, ma che ancora non sappiamo che fine farà. Vendola, che naturalmente scalpita perché Monti & Co. li digerisce male, anzi, malissimo, e dei quali avrebbe fatto volentieri a meno. Tutto ciò porterà più voti a Berlusconi, ma molti di più a Beppe Grillo che intanto se la gode - e fa bene -, e probabilmente vincerà anche le elezioni. 
Viva l'Italia!

4 commenti:

Elio ha detto...

Ciao Francesco, ormai credo che potrò venire da te solo ogni tanto. Il problema è che poi devo passare mezz'ora per vedere tutto quello che ho perso.
Allora:
- Sono d'accordo sulle alterazioni dei giornalisti, cosa che disapprovo, ma il vero problema è che le battute tipo "Metafore Bersani" il Cav le faceva anche a livello internazionale dove nessuno non vuole più vederlo.
- Per il momento non ne ho bisogno, ma se dovessero darmi una badante, la vorrei come Anna (ottimo il ritratto).
- A Venezia esiste il giro della domenica mattina con i "cicheti" e le "ombre". Uno dei cicheti preferiti è il polipo (stavo per scrivere il politico) a pezzetti con sedano, olio ed aceto.
- Ottima la vignetta dell' IMU.
E per finire complimenti per le foto e per il quadro. Stai facendo concorrenza a tuo cugino.
Sai, che, come ho già detto a lui, sto pensando di rimttermi anch'io alla pittura, ma non ad olio, e vorrei affrontare l'acquerello. Ma non sarà certo per domani che potrò farvo concorrenza.
Un amichevole abbraccio.

CeccoDotti ha detto...

Carissimo Elio, bentornato! Non ti preoccupare per le assenze. Ti capisco. Anch'io ne faccio molte :)
Avevo messo delle foto (in B/N) che mi sembravano carine - tra cui qualche macro -, ma quando ho visto che nessuno me le ha commentate le ho tolte. Evidentemente non erano gradite, e così ho ripreso cone le vignette e un paio di acquerelli.
Quando riprenderai a dipingere non fare come me che piano piano ho rallentato. La pittura ha bisogno di allenamento e costanza, altrimenti ogni volta sei costretto a riprendere più o meno da dove hai lasciato e non fai progressi. Da quando non faccio più mostre, e di conseguenza non vendo più i miei lavori perché mi manca... "il pubblico", mi è calato l'interesse. Diverso è per le vignette, che mi diverto a disegnare e a commentare come se fossero veri e propri redazionali. D'altra parte, sono un giornalista... mancato!
Un carissimo saluto, grazie per la gentile visita e a presto, Francesco

Tomaso ha detto...

Caro Francesco, guardo e mi faccio una risatina... Poi mi giro e senza riflettere ritorno ridere!!!
Tomaso

CeccoDotti ha detto...

Caro Tomaso, se ti viene da ridere è segno che hai riflettuto. Eccome!
Vedrai quanto ci sarà da ridere dopo le elezioni...
Sono convinto che dai nostri problemi usciremo con le ossa rotte!
Un caro saluto, grazie per la gentile visita e... buona notte.
Francesco