Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Riccometro 2013

Il governo Monti - quel signore che non solo avrebbe desiderato essere rieletto nel "nuovo" governo, ma addirittura aveva offerto la propria candidatura alla presidenza del Senato - non finisce di darci pensieri. Dal primo febbraio, per combattere l'evasione fiscale - ma non gli sprechi di Stato - è entrato a far parte dei nostri incubi anche il "decreto ISEE". Un decreto che dovrebbe fornire allo Stato l'esatta situazione economica di ogni cittadino con lo scopo di favorire e tutelare le famiglie realmente bisognose. Ma per la complessità di certi calcoli, il timore di rischiare di compromettere quella cosa che in tempi normali, con governi normali e con politici normali, dovrebbe servire a garantire a tutti i cittadini la fruizione di quei servizi sociali dei quali non si può fare a meno - altrimenti detto welfare -, esiste. Anche perché fino ad oggi si è "grattato il grattabile" dove è stato più facile "grattarlo", ovvero tra i pensionati.
Ulteriori informazioni si possono trovare qui:


http://www.idealista.it/news/archivio/2013/02/11/071958-riccometro-2013-il-nuovo-isee-penalizza-i-proprietari-di-case


L'ISEE, dunque, questo sconosciuto, è l'indicatore della situazione economica equivalente in base al quale il cittadino può accedere alle prestazioni sociali o ai servizi di pubblica utilità a condizioni agevolate.
Per determinare se il cittadino ha o no diritto a tali agevolazioni entra in ballo l'ISE (ovvero l'indicatore della situazione economica), che è dato dalla somma dei redditi complessivi ai quali viene aggiunto il 20% del patrimonio (quello immobiliare più quello mobiliare). Inoltre, si deve tener conto di una scala di equivalenza (in base ai componenti il nucleo familiare) e di alcune variabili (canone di affitto, patrimonio mobiliare in titoli, depositi bancari, Bot, la casa di abitazione ecc.).
Il calcolo, come sempre nella nostra complicatissima fiscalità, non è semplice, ma andando su questo sito troverete esaurienti spiegazioni e anche qualche esempio:


http://informazionipertutti.blogspot.com/2008/11/ise-isee.html

Mentre il sito dell'Inps dove si parla di questa "dichiarazione ISEE" è questo:

http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=6655

In quanto agli "sprechi di Stato", poi, vi consiglio vivamente la visione degli ottimi servizi di Filippo Roma, andato in onda ieri sera su "Le Iene":

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/379027/roma-uffici-fantasma-del-senato.html

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/379020/roma-i-tagli-valgono-anche-per-monti.html


 Altro che spending review! Ora capisco perché si muovono tutti con la "scorta"...

Nessun commento: