Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Serve un governo

Ditemi la verità: tornereste di nuovo a votare tra qualche mese? Ve l'immaginate il fatto di doversi sorbire un'altra campagna elettorale? 
Le solite facce, i soliti discorsi, i soliti rimpalli di responsabiltà, quasi sempre urlati a coprire le altrui lagnanze: "La colpa è di Berlusconi!"... "Sì, però Monti l'avete sostenuto anche voi!"... "Ma voi l'avete sostenuto di più!"... "La gente non ce la fa più ad arrivare a fine mese!"... "L'avevo detto prima io!"... "Sì, ma io lo avevo anche pensato. E prima di te!"... e via di questo passo. 
Roba da far rivoltare lo stomaco. Questa volta però a quelli che c'erano, e che ci sono sempre stati, si è aggiunta la "novità" Grillo col suo Movimento 5 Stelle. E anche lui urla, da tempo e giustamente, contro tutti e tutto. E meno male che c'è. Perché se non ci fosse stato e non avesse interpretato, indirizzandolo democraticamente verso le urne, il generale disgusto per la politica e chi la fa, oggi saremmo già in guerra a scannarci nelle piazze. Perché, cari miei, a parte l'aumento del numero dei disoccupati e dei poveri e delle aziende che chiudono e dei prezzi che salgono e delle tasse che aumentano, anche se i buoni propositi si sprecano, di cambiamenti veri se ne vedono davvero pochi. 
Intanto ad aprile ci sarà da pagare la nuova Tares (in aggiunta alla Tarsu), a giugno il primo acconto dell'Imu (stesso salasso dell'anno scorso), a luglio l'aumento dell'Iva al 22% e mi fermo qui per non farci ancora del male. Perciò, se Bersani, Berlusconi e Grillo non trovano un accordo, almeno iniziale, per fare qualcosa di veramente utile, questa volta si rischia davvero brutto. 
L'ultima notizia, con le altre alle quali purtroppo siamo abituati ma mai proni, è quella che riguarda i consiglieri regionali della Lombardia che potrete leggere qui:  

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/13_marzo_8/pirellone-stipendio-consiglieri-regione-lombardia-21281939911.shtml

o quella dei consiglieri, sempre regionali, ma questa volta della Liguria, il cui stipendio, qualsiasi cosa accada, non si tocca! Anche se qualcuno di loro dovesse finire in galera. Anche per un reato grave come il peculato o la concussione, percepirebbe per diritto(?) una bella sommetta: più di 2.000 euri netti al mese. Questa voce, estesa a tutti i dipendenti del comparto pubblico, si chiama, pensa un po', "assegno alimentare", e servirebbe alla famiglia dell'eventuale recluso per tirare avanti. Una sorta di reddito, non di "cittadinanza" come si chiede da tempo, ma di... "penitenza" visto che siamo in tema di penitenziari. La notizia ve la potete gustare su questa paginetta:

http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2013/03/07/APsITpwE-regione_stipendio_anche.shtml

Allora, se così stanno le cose, che torniamo a fare a votare? Per spendere altri soldi che non abbiamo?
Prima di chiudere, azzardo una previsione sulle prossime (speriamo di no) eventuali elezioni: il Pd perderà molti consensi, come ne perderà molti anche il Movimento 5 Stelle. L'unico che salirà, a dispetto di molti, sarà invece il Pdl di Berlusconi. Mi ci gioco la dentiera. 

Tanto, se continua così, a che mi serve?
  
Tra le notizie che apprendo in questi ultimi minuti c'è questa, che non c'entra nulla col governo, ma che vi giro sperando possa esservi utile:


http://punto-informatico.it/3733434/PI/Brevi/evernote-sotto-attacco.aspx 

4 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Francesco, è deprimente per tutti voi che voglia o non voglia siete in Italia e dovete subire tutto questo vergognoso sistema.
Sono sincero, io ho lasciato l'Italia nei momenti difficili, dopo la seconda guerra mondiale. Sicuramente non mi è stato facile adattarmi... Ma ora sono contento che vivo qui! e siamo diciamo che siamo contenti di esserci rimasti.
Tomaso

CeccoDotti ha detto...

E dici bene, caro Tomaso!
Gli inizi sono sempre difficili per tutti, dovunque. Ma quando un Paese funziona a dovere, quello che giorno dopo giorno riesci a costruirti poi te lo ritrovi, bello saldo, tra le mani. Da noi è diverso: costruisci e costruisci, per anni, e poi alla fine ti accorgi che hai costruito sulla sabbia!
Buona serata, e grazie per la visita. Un caro saluto, Francesco

Elio ha detto...

Ciao Francesco, scusa se sono un po' assente, ma, come ho già detto a tuo cugino, stiamo preparando una grande manifestazione anticorrida per il mese di maggio e mi lascia poco tempo.
Naturalmente sono andato indietro nei post e sono passato dalla risata al pianto. Per esempio, se non lo leggo da te, io che sono all'estero, come faccio a sapere che il CUD non viene più spedito, ma bisogna richiederlo? Possibile che non abbiano avuto il tempo di scrivere ai residenti all'estero o fare delle e-mail?
Mi sono iscritto recentemente per via telematica e mi hanno dato un codice che però deve essere collegato ad un'altro che mi doveva arrivare via lettera, ma ad oggi non ho ancora ricevuto niente.
Per quanto riguarda i tre rappresentati nella vignetta (ottima del resto, come tute le altre), ho paura che non si metteranno mai d'accordo anche se chi va in m.... non saranno certo loro.
Cerchiamo di passare una buona serata.

CeccoDotti ha detto...

Ciao Elio, tranquillo... per le assenze, te l'ho già detto, sei giustificato. E poi, non si può mica stare tutto il giorno attaccati al computer!
Per il CUD, sono felice che l'informazione ti sia stata utile. Anch'io non sapevo nulla e l'ho letto per caso. E così l'ho divulgata per tutti gli interessati.
Anch'io sto aspettando l'altra parte del PIN per lettera. Arriverà...
Per il governo, invece, se ne fregano perché tanto alla fine del mese LORO i soldi li pigliano lo stesso. Ma la pacchia finirà, prima o poi!
A presto e grazie per la visita. E naturalmente: ABBASSO LE CORRIDE!!