Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Tramonto



Oggi fa caldo, e non ho voglia di scrivere...

2 commenti:

Tomaso ha detto...

È già tanto che hai fatto questo bel post! Caro Francesco...
Qui da noi c'è stato un temporale e ha portato un po d'aria fresca!!!
Ciao, la prendo anche per te:)
Tomaso

CeccoDotti ha detto...

Ciao, scusami per il ritardo, ma oggi me ne sono andato al mare! Ha rinfrescato anche qui, e ne ho approfittato per farmi un bagno.
Gli altri giorni era così caldo che non si poteva neppure uscire! Almeno quando ancora splendeva il sole.
Ho iniziato a leggere la "Tua vita": sembra di ripercorrere, tra le righe del racconto, le bellissime pagine del Neorealismo di Rossellini e De sica: da "Roma città aperta" a "Ladri di biciclette", per citare i più importanti che mi vengono in mente.
Ma solo chi ha oltrepassato gli "anta" e ha vissuto quell'epoca, e qualche altro raro appassionato che ha visto quei film, possono comprendere quanto fosse dura la vita di quegli anni. Dura, ma anche bella e soprattutto vera.
Oggi, sembra tutto di plastica e per questo fuggevole e di scarsa importanza. Si consuma tutto così rapidamente; anche i valori, che proprio per questo non valgono più.
Io, il tuo libro, lo porterei nelle scuole e ne leggerei qualche pagina al giorno.
Un abbraccio, caro Tomaso
Francesco