Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Il Ghetto di Rignano Garganico


“Homo homini lupus”, come soleva dire spesso un mio lontano parente a proposito delle nefandezze di cui i nostri simili si nutrono. E ingrassano.
Aveva la televisione accesa, stasera, mio cognato, mentre stavamo cenando tutti insieme allegramente. E quello che ho visto alla fine del Tg di Rai 2, “Campagna sugli invisibili”, ha tolto a tutti non solo l’allegria ma anche l’appetito.
Siamo in Puglia, nei pressi di Rignano Garganico (FG). Campi sterminati, una pianura riarsa dal sole coltivata a pomodori e circondata da baracche di cartone, lamiera, tubi di ferro, eternit e teloni di plastica tenuti insieme da spago e corregge per pacchi.
Dentro alle baracche, giacigli ancor più miseri, qualche suppellettile recuperata chissà dove. E esseri umani. Scuri di pelle, coi capelli crespi impastati di sudore e polvere, come gli “oranghi” di Calderoli. Che per vivere in quelle topaie devono anche pagare l’affitto.


(se riterrete che debba togliere la vostra immagine, sarà sufficiente che mi avvisiate e la rimuoverò immediatamente. Grazie)

Perciò ora non mi starò a dilungare scrivendo cose che altri hanno scritto meglio di me. Per leggerle, queste notizie, vi metto gli indirizzi così potrete farlo da soli, a vostro piacimento, traendone le conclusioni che più vi fanno comodo.
Ma una cosa mi sento di dire, e cioè che come questi fatti sono arcinoti e pubblicati da tempo sulle pagine dei giornali tanto da realizzarci anche dei servizi in televisione, allo stesso modo perché si continua a far finta di niente? Perché la Regione Puglia, il suo presidente, i sindacati, le organizzazioni del lavoro e tutti quei carrozzoni politici che ci ruotano attorno, per non dimenticare la Magistratura, la Guardia di Finanza, la Polizia e i Carabinieri, non intervengono? Eppure ci sarebbero da riempire interi libri di denunce e celle delle patrie galere. Non sono forse anche questi dei crimini contro l’umanità?
Con buona pace delle amnistie e degli indulti chiesti da Pannella, con che coraggio ci diciamo un “Paese civile”?

Da Wikipedia, la trama del bellissimo film di Steven Spielberg, “Amistad”, che vi consiglio di rileggere:  http://it.wikipedia.org/wiki/Amistad

E questi, infine, i link dell'orrore:  http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2013/06/03/news/reportage_radio_black-59970318/

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/fotogallery/puglia/2012/11/foggia_incendio/incendio-baraccopoli-rignano-garganico-2112714474791.shtml

Infine, un ringraziamento a tutti quei giornalisti che hanno realizzato questi servizi, dimostrando, oltre alla loro professionalità, un grande coraggio e un alto senso civico. Grazie per averci informati.
 

2 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Francesco, purtroppo non tutti sappiamo di queste cose che succedono continuamente...
Troppe cose vengono ignorate da tutti!!!
Ciao e buon fine settimana amico.
Tomaso

CeccoDotti ha detto...

Carissimo Tomaso, dobbiamo ringraziare la professionalità di quei giornalisti che queste cose ce le fanno sapere. E anche il coraggio, perché non sempre è semplice "avventurarsi" tra le disgrazie altrui.
Io non ho fatto altro che trovarle e contribuire in qualche modo affinché un maggior numero di persone ne vengano a conoscenza.
Buon fine settimana anche a te, caro Tomaso!
Ciao,
Francesco