Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Forza, Italia!



In questo pazzerello clima elettoral-divisionista che anima le nostre serate radiotivvù, mentre siamo tutti appesi al cappio della legge di stabilità e a tutto il resto che di equo stanno ancora tramando ai nostri danni, la novità che impèra su tutti i media è quella sulla condanna dal Cav: se sia giusta o no, ma soprattutto se... "severinamente" applicabile. 
Nel contempo, mentre aspettiamo con la bava alla bocca di sapere chi guiderà Forzitalia, Grillo sbraita contro tutti e tutto e poi se la piglia col Presidente della Repubblica; le "larghe intese" pare che vadano sempre più strette perché nessuno ha preso bene le misure prima; i congressi dei partiti, tutti, per creare confusione saranno intubati alla data dell'8 dicembre (qualcuno propone anche di abolire il giorno dal calendario); qualche procura scopre le presunte spese, presunte pazze, in alcune presunte Regioni; il cuneo fiscale resta com'è. Al massimo si abolirà Cuneo insieme alle Province, ma solo se c'è la copertura e sciopero dei sindacati permettendo. 
E poi c'è Renzi, alla Leopolda, vestito da Granduca, che distribuisce ai pendolari immaginette con la scritta "Quando voti pensa a me" e riscrive l'orario dei treni, palese o segreto, per simpatizzanti, poveri e incapienti. 
In attesa di colare tutti a picco, e senza inchino.
  

2 commenti:

Tomaso ha detto...

E bravo francesco, mi pare che diventa sempre più nera!!!
Buona serata amico.
Tomaso

CeccoDotti ha detto...

Ma dài, Tomaso, siamo ottimisti!
Se ora siamo poveri, al massimo potremmo diventare poveri in canna.
Peggio di così...
Un caro saluto e ci risentiamo al mio ritorno,
Francesco