Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Nature morte




Oggi, approfittando della magnifica giornata di sole e di clima talmente mite da richiamare alla mente la trascorsa, o di là da venire, primavera, sono rimasto a casa a dipingere. Siccome mi ero stufato dei Poetti e delle Selle del Diavolo, ormai riprodotti in tutte le salse, mi sono guardato attentamente intorno fintanto che l'occhio non mi è caduto sul cesto della verdura posto a giacere in un angolo assai remoto della cucina. Toh, chi si vede! Ho esclamato. Una melanzana, un peperone e una testa d'aglio (che tra le teste di cui disponiamo adesso nel Paese mi è apparsa sicuramente la più innocua): quasi quasi le dipingo. Aggiungo anche quella bottiglia di vino Bardolino che ci siamo scolati con affanno a Capodanno, e poi ci ficco pure quel vecchio bricco di alluminio acquistato a un mercatino rionale, nobile utensile che fa da soprammobile sul pensile. Così ho preso un paio di quei fogli regalatimi da mia figlia (però di quelli più spessi, il tanto che mantenessero l'acqua), qualche pennello da acquerello, qualche altro da tempera più un paio che usavo anni addietro per l'olio, consumati e spelacchiati ma più rigidi, e al suono delle note di "Susie Q" dei Creedence ho dato il primo abbozzo col carboncino che mi aveva portato la Befana, intervallando con pennellate veloci intinte nelle vaschette delle tempere e degli acquerelli. Terminato il guazzabuglio, ho firmato ambedue i lavori mettendovi la data del 1993 per farvi vedere come dipingevo dieci anni fa. Se vi piacciono sono felice, altrimenti la prossima volta metterò la data del 2018 per farvi vedere come dipingerò tra quattro anni.    

4 commenti:

bluoso ha detto...

Carissimo Francesco, belle le tue nature morte, soprattutto se penso che le hai dipinte nel 1993... Begli anni allora, eravamo un tantino più giovani e forse proiettati verso quel futuro che, grazie a Dio, adesso stiamo raggiungendo. Al di là delle tue sempre fortissime vignette, ho apprezzato pure l'intercalare di un po' di tempo fa, lo sai che se anche non intervengo immediatamente mi fa sempre piacere gustare i tuoi lavori. Ciao, stammi bene e sii prudente nel rimanere in casa quando arriva la primavera. Un abbraccio, Luigi.

Paolo Cabras ha detto...

Ahahahah...grande Francesco sempre simpatico e burlone.
Belli i dipinti con dei colori molto delicati ma decisi.
Ti auguro un buon weekend.
Un caro saluto
Ciao
Paolo

CeccoDotti ha detto...

Oilà, carissimo Luigi: ben ritrovato!
Lo so che mi osservi, anche se silente, ma sempre con professionale e amichevole attenzione, e questo mi fa tanto piacere. Uno di questi giorni scaldo a puntino pennelli e cartoni e poi stiamo a vedere cosa ne esce. Anche se, ad essere sinceri, ero più coraggioso gli anni passati, quando mi lanciavo in esperimenti & azzardatissime ricerche. Poi, mi sono accorto che la politica (che mi affascina e mi fa imbestialire) e la satira, scritta e disegnata, mi piacciono di più e così ho lasciato da parte la pittura.
Che il 2014, dunque, ci porti, oltre a un anno in più :( anche tanta serenità. Ne abbiamo davvero bisogno.
Un abbraccio anche da me,
Francesco

CeccoDotti ha detto...

Carissimo Paolone, magnifico fotografo dal fantastico megapixel, grazie per la visita! E grazie anche per i sempre benevoli commenti, che accetto di vero cuore perché sinceri.
Ricambio gli auguri per il weekend, certo che lo trascorrerai a fotografare la nostra bella Isola, con le cui immagini presto ci delizierai anima e corpo.
Ti sono piaciuto?
Meglio di così non sapevo che dire...
Un abbraccio e a presto,
Francesco