Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Hacker e cracker



L'altra sera me ne stavo tranquillamente navigando a vista senza occhiali, quando a un certo punto mi sono accorto che qualcosa nel Pc non andava. Perbaccobaccone! ho sussultato sulla sedia nel mentre sgranocchiavo un cracker in attesa che la mia Signora mi chiamasse per la cena. Ho un hacker nel compiùtero! Mi sono accorto del pirata informatico quando, non appena ho mosso il mouse per uscire da un sito web ed entrare nello studio, mi s'è aperto il cassetto della scrivania dove tengo la tastiera e contemporaneamente mi sono apparse sullo schermo della mia macchina da guerra una serie infinita di linee curve che scodinzolavano come i tornanti di una strada di montagna. Devo dire però che questo fatto, misterioso anzichenò e del quale non ero riuscito a capacitarmi nonostante le spasmodiche ricerche sul web, mi era successo anche un'altra volta dopo quel viaggio a Ravello che facemmo a Natale. Dovete sapere, e se è a vostra insaputa ve lo dico io, che in quell'occasione, oltre all'aperitivo da Ciro o' Abbannunato, acquistai anche alcuni aggeggi tecnologici - tra i quali proprio la tastiera - in un negozio d'informatica di Amalfi. Così ho telefonato immediatamente a quel genio di mio cognato, il quale, sentita tutta la storia, mi ha subito rassicurato dicendomi che la colpa non era dell'hacker e neppure del cracker, ma della tastiera. Mi hai detto che la tastiera l'hai presa ad Amalfi? Allora ecco spiegato anche il mistero delle "curve": la tua è senz'altro una "tastiera amalfitana". D'altra parte, ha proseguito, come ci sono i tortellini alla bolognese, lo zampone di Modena e il lambrusco di Baggiovara, non vedo perché non ci dovrebbe essere una tastiera amalfitana!
Questo fatto mi ha talmente stimolato la fantasia che non ho saputo resistere alla tentazione di tradurlo subitamente in una illustrazione che vi mostro e che vi piacerà senza alcun dubbio.

2 commenti:

Tomaso ha detto...

La fantascienza del web è infinita:)
Buona retata caro Francesco.
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Ma tu guarda un po' che devono capitare tutte a me!
Grazie per la visita, sempre puntuale e gradita.
Un caro saluto e buona notte,
Francesco