Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

L'Europa cambia verso



Dice Renzi che "l'Europa cambia verso". Speriamo. Perché finora mi pare che ci abbiano costretto a cambiarlo noi, il verso. Specialmente se ci tocca alimentare la voracità di quei "carrozzoni" di Bruxelles e di Strasburgo. Quindi, malgrado tutto quello che si sente dire in giro, mi pare che Renzi abbia imboccato la strada giusta e almeno sembra che abbia un po' più di determinazione degli altri che lo hanno preceduto. Ora aspettiamo i risultati delle sue dichiarazioni sugli interventi da attuare, a breve e a più lungo termine. Basta che non ci tocchino più le pensioni, almeno quelle fino a 2500 euri lordi, che fra Irpef, addizionali regionali, comunali e altre ritenute, al netto ci viene in tasca poco più della metà. A questo proposito avrei da fare un appunto ai Sigg. Giornalisti, della carta stampata, della televisione e di tutto il resto. Spett. Redattori, Articolisti, Pubblicisti & affini, quando parlate dell'argomento pensioni cercate di essere più precisi sulle cifre: e cioè se si tratta di importi lordi o netti. Perché c'è una bella differenza. Infatti, quando si va a fare le compere, anche noi pensionati paghiamo coi soldi al netto (quello che riceviamo in busta e nel cedolino), e non con il lordo. Grazie. E per quanto riguarda i consumi non ci dobbiamo dimenticare che anche i pensionati sono dei "consumatori"; e se si tagliano le pensioni, soprattutto le più "povere", la fetta dei consumi si restringe.  

Inoltre, ai minacciati - e speriamo messi in pratica dal governo - tagli dei compensi ai manager pubblici, gli stessi replicano che "una buona parte di essi se ne andrà".
(fonte:
 http://www.tgcom24.mediaset.it/politica/2014/notizia/moretti-contro-la-spending-review-se-mi-tagliano-lo-stipendio-me-ne-vado-_2034917.shtml)

Bene. Capirai che perdita! Vorrà dire che risparmieremo un bel po' di soldi e che al loro posto ne metteranno altri più... economici. Oppure, se in qualche Paese li pagano meglio, che se ne vadano in quel Paese...
Un discorso a parte andrebbe fatto anche per il Quirinale e Palazzo Chigi. Ché non mi pare siano tanto a buon mercato.
Se però volete, mi candido. Non sono un granché ma mi accontento di poco. E sul mercato ci so stare anch'io perché ci vado spesso.

2 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Francesco, speriamo che non sestino solo parole!!!
Ciaoe buona serata caro amico.
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Ciao carissimo, come va? Grazie per la visita, cortese e gradita come sempre.
Aspettiamo, e vediamo che succede. Non ci resta altro da fare...
Un caro salutone e a presto,
Francesco