Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Corruzione



Indipendentemente dai fattori climatici e dalle latitudini, pare che nel nostro amato Belpaese il terreno sia favorevolissimo alla coltivazione delle... "cricche". Che, insieme alla "ghenga", rappresentano una particolare tecnica, non certo agricola, ma che in ogni caso assicura, in epoca di mietitura, lauti raccolti a chi decida d'intraprendere tali attività. In parole povere, da noi si ruba benissimo e il letame per concimare questo terreno non scarseggia di certo. E per citare un famoso detto popolare, addomesticato per la bisogna, verrebbe da dire che "la mamma della corruzione è sempre incinta"!
Così avviene che i cittadini costretti a subire simili angherie s'incazzino e chiedano a gran voce, talvolta usando parole forti, giustizia, legalità, diritti e dignità. Ma soprattutto che i loro soldi, quelli che pagano di tasse, vengano spesi bene e che non finiscano nelle tasche di loschi figùri che li useranno unicamente per finanziare i loro sporchi interessi. 

E se ancora avviene che gli afflitti ne invochino a gran voce l'interdizione perenne dai pubblici uffici, la galera, la gogna, non solo mediatica ma reale: quella delle uova marce e delle verdure fradicie in faccia, a tentar di ridimensionare e sminuire gli emetizzanti rigurgiti ecco venir fuori il "populismo", il "giustizialismo", la "demagogia". Ma non è così. 
La gente, quella onesta, si è già rotta i coglioni da un pezzo!

Nessun commento: