Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Sblocca Italia




Si continua a parlare degli 80 euro e dei vantaggi che avrebbero dovuto portare, senza però tener conto delle incertezze, sul presente e sul futuro, che opprimono e con le quali la gente comune deve fare i conti. Perché se uno guadagna una ventina (ma anche una quindicina) di migliaia di euro al mese - e gli esempi, soprattutto tra politici e piccoli e grandi "boiardi" di Stato in genere, non mancano - e riesce a metterne da parte, diciamo, cinquemila ogni mese, alla fine dell'anno avrà da parte 60 mila euro. Naturalmente non ho contato i privilegi: benefit, diarie, rimborsi, vitalizi, spese telefoniche, tassazioni agevolate, alloggi di servizio, viaggi e tutta quella giungla di concessioni di favori saputi e risaputi di cui questi fortunati godono e hanno goduto e che, se nel corso della loro vita lavorativa fossero stati economi e avveduti, avrebbe consentito loro di risparmiare anche di più dei 60 mila euro dell'esempio. Una cifra (60 mila euro all'anno) con la quale se io da pensionato monoreddito ci campo per due anni e mezzo abbondanti, altri meno fortunati di me ci devono campare addirittura 8-10 anni. Vi sembra possibile? Pagando le bollette di luce, acqua e gas, telefono, il bollo dell'auto (chi ce l'ha), la benzina, l'affitto, il condominio, i libri di scuola per i figli che studiano, facendo la spesa e mangiando il giusto, vestendosi sobriamente e pagando tutte quelle tasse del cazzo che, invece di esserci restituite in servizi al cittadino (doveroso), si disperdono in mille rivoli tra sprechi e stipendi di chi ci governa e di tutta quella pletora di scaldasedie sparsi per l'Italia, creati a immagine e somiglianza di chi li ha voluti. Impensabile!

fonte:  http://www.mondoinformazione.com/notizie-italia/stipendi-parlamentari-diaria/104755/ 

Come si può pretendere di "rilanciare i consumi" con 80 euro al mese? E neppure per tutti, perché chi ne avrebbe avuto più bisogno è stato escluso. Per scatenare la solita guerra tra poveri e distogliere l'attenzione dalla verità? Penso invece che quegli 80 euro, e anche i prossimi, finiranno messi da parte in un "gruzzoletto", peraltro assai modesto, da conservare al sicuro e da utilizzare solo in caso di necessità. Necessità che, visti i tempi, l'ignoto futuro fiscale sempre in agguato, le promesse e i fallimenti ai quali da anni assistiamo, non saranno poche. E dell'ipotesi "bonus fiscale" per chi acquista una casa e l'affitta a canone concordato, ne vogliamo parlare? In pratica, per rilanciare il mercato immobiliare, se compro un appartamento e poi lo affitto (sempre che poi l'affitto me lo paghino regolarmente ogni mese), avrò un'agevolazione fiscale del 15% (forse) sul prezzo d'acquisto che non dovrà superare (forse) i 200 mila euro. 
fonte: http://www.corriere.it/cronache/14_agosto_28/sconto-fiscale-chi-affitta-alloggi-nuovi-decreto-sblocca-italia-35f46d26-2e79-11e4-866c-ea2e640a1749.shtml 
Come se lo Stato mi garantisse i tacchi nuovi, a patto che mi compri almeno 5 mila paia di scarpe per rilanciare i consumi! ;) 
Altro che "gelato artigianale", mio caro Renzi!
Infine, leggetevi questo articolo. Evidentemente, oltre alla Costituzione, presto bisognerà pensare di riscrivere tutti i dizionari d'Italiano? 
fonte:
http://www.ilgiornale.it/news/politica/lordine-dei-giornalisti-censura-anche-parole-vietato-dire-1047738.html

6 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Francesco, se anche a me tutto questo, come tu sai non mi toccano per niente, ma mi duole al cuore vedere come si scende sempre più basso.
Ciao e buon fine settimana caro amico.
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Facciamoci coraggio e aspettiamo.
Qualcosa prima o poi succederà, perché non credo che la pazienza della gente duri in eterno. Al massimo, si tornerà a votare...
Un caro saluto,
Francesco

Flo ha detto...

...e quando mai votare è stata una soluzione?
Cordialità
Flo

Cecco Dotti ha detto...

Ciao Flo,
non si può più neppure scherzare? :)
Ossequi,
Fra

Flo ha detto...

Rido tanto, presentando i miei più sentiti ringraziamenti per questo momento di buonumore!
F.

Cecco Dotti ha detto...

Parimenti io Le significo i sensi della mia incondizionata synpatya,
e devotamente La saluto,
Fra
:) :) :)

Certo che sono un gran synpatycone!