Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Spending Review



Dopo Padoa Schioppa nel 2006, alla "spending review-mission-impossible" si sono succeduti Enrico Bondi, Piero Giarda, Mario Canzio e infine Carlo Cottarelli. Spero di non averne tralasciato nessuno. Ma nessuno dei Commissari finora nominati, così pare, è stato messo nelle condizioni di poter "armonizzare" la spesa pubblica. E si parla soprattutto di capitoli di spesa dei vari ministeri, Quirinale compreso, delle pubbliche amministrazioni e di tutti gli sprechi e/o inefficienze che potrebbero-dovrebbero essere tagliati. 

fonti: http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/1346062/Furbi--nababbi-e-privilegiati--ecco-tutti-gli-stipendi-della-casta.html 

http://www.palermo5stelle.it/2014/07/10/m5s-parlamentari-arrestati-continuano-percepire-stipendi-la-casta-ringrazia/ 

http://www.repubblica.it/economia/2014/07/10/news/stipendi_camera_dipendenti-90991443/

Siccome per tagliare gli stipendi dei parlamentari ci vuole una legge, ma chi fa le leggi sono gli stessi che si dovrebbero tagliare lo stipendio, voi pensate che questa legge la faranno? Si accettano scommesse...

fonte:  http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-2be150a8-eb46-4e82-9307-da69764f27ed.html 

A loro, la rivalutazione dei già cospicui vitalizi gliela danno senza batter ciglio; ai pensionati che superano i 1.443 euro, invece no! Ricordate la legge Fornero e il decreto "Salva Italia" di Monti? E chi se li dimentica! 
Avete visto come l'hanno salvata, l'Italia?

fonte: http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/bari/notizie/cronaca/2014/30-gennaio-2014/consiglieri-vitalizi-piu-cari-stipendie-casta-si-regala-rivalutazione-3percento-2223995673831.shtml

Meno male che si sono messi una mano sulla coscienza e hanno aumentato le pensioni minime, che finalmente passeranno da 481 a 495,43 euro al mese! Lo sai i salti di gioia che faranno i pensionati! Se hanno ancora la forza di reggersi in piedi...

http://www.pmi.it/economia/lavoro/news/60466/pensioni-2013-aumenti-bloccati-dalla-riforma-fornero.html  

Tuttavia, in tema di blocco delle perequazioni delle pensioni, è intervenuta la Corte Costituzionale (leggi l'articolo, con particolare riferimento al pezzo finale), la quale, con la sentenza n. 316/2010-

fonte: http://www.francoabruzzo.it/document.asp?DID=12879

Renzi (che tra l'altro mi è simpatico) dice, molto serenamente, forse anche troppo, che "la spending review la facciamo anche senza Cottarelli". Ma allora Presidente, mi scusi, se vi dà delle indicazioni che poi non volete-potete seguire, che l'avete chiamato a fare? Per fargli cambiare aria?
Perciò, se volete, la spending review ve la faccio io. Gratis. Se mi fornite di un regolare "Porto d'Ascia" e mi autorizzate a circolare con un paio di accette bilama nella cintura, in un paio di giorni vi risolvo la situazione.
Per questo io la vedo brutta, e comincio a pensare seriamente che ci  stiamo avvicinando a un baratro fiscale dal quale sarà difficilissimo risollevarsi. Quel buco nero senza fondo che, aumentando ancora le tasse e abbassando drasticamente la spesa pubblica, farebbe crollare definitivamente il Pil mandando il Paese a gambe all'aria. Altro che lacrime e sangue di vecchia memoria! E che non pensino, per salvarsi ancora una volta il culo (anche se prevedo che questa sarà una delle ultime, se non l'ultima), di aumentarci ancora le tasse, perché non ce la facciamo più. Il sangue lo abbiamo finito, e le lacrime pure. Dateci retta.

2 commenti:

Flo ha detto...

Gli unici capaci di fare spending review siamo noi. D'altra parte cos'altro vuoi fare quando ti arriva la bolletta del gas a conguaglio di un anno...
Flo

Cecco Dotti ha detto...

E siamo bravissimi!
Lo sai che stavo pensando? E se l'Italia decidesse di fare come l'Islanda? Tenersi i soldi e non pagare i debiti? Poi però ho letto questo: http://www.landriscina.it/wp/?p=279
e ci ho ripensato. Interessante,ho detto, vediamone altri. E così sono andato qui: http://www.ilcambiamento.it/lontano_riflettori/islanda_rivoluzione_silenziosa.html
Perbacco! Ma allora si potrebbe fare... E così, guardando ora questo ora quello, non ci ho capito più nulla. Forse perché sono stanco (ho quasi 15 km di bici nei polpacci) e ho anche sonno. E, anche se in famiglia sono anni che facciamo economia, non sono neppure un economista. Sai che ti dico? Ti do la buona notte, spengo tutto e vado a letto!
A presto, e grazie per la visita,
Francesco