Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Molentargius al tramonto


Ieri sera, col fedele amico Alberto, ci siamo fatti la solita passeggiata al Parco di Molentargius. A questo punto so già che mi direte che co' 'sto parco ve l'ho bell'e fatto a fettine, e che potrei inventarmi qualche altra destinazione perché ormai del parco conoscete ogni anfratto. Bravi! Vi rispondo. Si fa così? Ma come, faccio di tutto per farvi passare un po' di tempo mostrandovi certe bellezze e mi dite queste cose? Vergognatevi! Esco di casa alle ore più impensate e mi scapicollo per chilometri e km consumando le suole di tutte le scarpe che ho, per non parlare dei quintali di batterie per le fotocamere a raggi gamma che possiedo in sovrannumero vieppiù esaurite, e non siete ancora contenti? Ingrati! Comunque, siccome con l'ora lunare fa buio prima, con l'Alberto siamo usciti prestissimamente alla vòlta del parco e colà siamo rimasti a scattare foto fino al tramonto. Il risultato ve lo mostro, sperando come sempre di farvi cosa gradita.




Come potete vedere - lo vedete? - c'erano delle bellissime nuvole, dense e cariche di nonsoché, che non aspettavano altro se non di essere fotografate. A questo punto, voi cosa avreste fatto? Lo immagino. E così l'ho fatto anch'io.

 





Poi, come in tutte le cose, s'è fatto buio e siamo dovuti fuggire a gambe levate, rincorsi fino a casa da nugoli di zanzare di Zanzibar!

4 commenti:

Flo ha detto...

Nuvole evocative: una sembra un incrociatore della galassia di Chissadove e un'altra mi sembra la Francia ;)
Bellissime foto, Fra, complimentissimi (che non si dice ma adesso sì) e occhio a smaltire correttamente le batterie esauste!
Bisous
F.

Tomaso ha detto...

Bravo Francesco una bella carrellata di belle foto.
Compimenti, e buon fine settimana, amico.
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

In effetti non sono venute tanto male. Ma il merito non è mio. Io ho solo fotografato quello che ho visto. Comunque, grazie del graditissimo commento.
Siccome pratico da anni la raccolta differenziata, di solito la plastica la butto in campagna, la carta per strada, l'umido lo do al gatto e... le batterie scariche? Nei tombini, perbacco!
Ciao carissima, e à bientôt, come si dice in Sardegna.
Fransuà

Cecco Dotti ha detto...

Grazie, Tomaso, per la visita e il commento. Se le trovo, più in là ne metto delle altre.
Un caro saluto e buon fine settimana anche a te,
Francesco