Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Gallura


Quando uno nel fine settimana non sa che fare, s'ingegna e si trova un passatempo. Io, senza neppure cercare troppo, me lo sono trovato: un bel giro panoramico nella "Gallura felix" per rivedere un po' di quei panorami che mi sono rimasti nel cuore. E quando dico cuore non intendo fegato, milza, coratella o altre simili frattaglie. No. Intendo proprio cuore come sentimento, come simbolo della vita interiore e sede degli affetti più cari dai quali non si può e non si deve prescindere. Se vi va. Altrimenti prescindete pure. Affari vostri!
Orbene, fatta questa premessa vi dirò dove sono stato. In Gallura, ve l'ho già detto? Si? Però non vi ho detto dove. E qui casca l'asino. Perché se adesso non ve lo dicessi, oltre a non saperlo mai, rimarreste col dubbio. "Ma dove sarà mai andato quel frescone del Ceccodotti nel fine settimana? Ci piacerebbe proprio saperlo", pensereste. E allora, per togliervi dubbi e pensieri vi dico subito che sono stato tra Olbia e Santa Teresa di Gallura. Un po' lì e un po' là. E per andare da lì a là, non è come andare da Alì. Che magari non si aspettava la vostra visita e non vi vede neppure volentieri. Così, di buona mattina, ho preso la mia vetturetta utilitaria, ho messo i soliti dieci euri di sangue nel serbatoio e lasciato perdere Alì, che tra l'altro mi è pure antipatico, ho diretto il cofano verso il nord dell'Isola dove siamo arrivati in perfetto orario per l'ora di pranzo. Ma siccome a pranzo non ci aspettava nessuno e non eravamo neppure sicuri che saremmo arrivati in tempo, allora abbiamo pranzato prima di partire. D'altra parte il viaggio è lungo, e la strada - la SS 131 Carlo Felice, che si chiama così perché come la vedono tutti si mettono a ridere -, nonostante l'abbiano iniziata a costruire nel 1827 è prolissa e ancora da terminare. Così sai quando parti, ma non quando arrivi. Sotto, vi metto un paio d'immagini della strada, così capite cosa intendo. Frequenti interruzioni per lavori in corso, corsie uniche (ce n'è di più in ospedale, almeno puoi scegliere!) e serpentoni di macchine e camion a piacere, secondo gli orari e le giornate...









Ma nonostante l'Anas, alla fine siamo giunti alla mèta: Olbia, che è la prima cittadina che s'incontra. Un paio di scatti al Porto, alle barche ormeggiate, senza però trascurare l'affascinante isola di Tavolara che quel giorno aveva il... cappello. Cioè la caratteristica nuvola che talvolta ne avvolge la cima, che indica lo scirocco ma anche un probabile cambiamento del tempo.






Lasciata Olbia nel pomeriggio abbiamo proseguito per Santa Teresa di Gallura, ridente località turistico-marinara ormai famosa in tutto il mondo, comete comprese. Lì abbiamo atteso, digiunando, il tramonto, e fotografato, tra i latrati delle vuote viscere, tutto quello che potevamo.



Siamo andati a Capo Testa, l'estrema punta che vòlge verso la vicina Corsica, a vedere come stava il faro, e lo abbiamo trovato in ottima salute. Da lì, spostando qua e là l'obiettivo, ho soffermato il guardo sulla imponente scogliera di graniti che circonda Cala Spinosa, dove giovinetto amavo immergermi in pescose apnee, dalle quali riemergevo subito dopo ansimante e dispnoico ma sempre carico di pesci e polpi da mettere in pentola.



Sullo sfondo, in lontananza ma neppure troppo, oltre la scogliera di Cala Spinosa, lo skyline della Corsica con le bianche scogliere di Bonifacio e le alte vette dei monti - uno di essi è forse il Monte Cinto, il più alto della Corsica, che supera i 2700 metri! - che sbucano dalle nuvole.







Da Capo Testa, siccome il sole stava calando velocemente, abbiamo fatto marcia indietro e siamo andati a Santa Reparata, una insenatura con spiagge e scogliere bellissime, ahimè immolate a qualche manufatto di troppo per la salvezza del turismo e dei posti di lavoro.



Appena in tempo per vedere il sole che spariva all'orizzonte, nel cielo velato da quelle maledettissime scie chimiche ("chemtrails") che, complotto o no, fateci caso, quando appaiono dopo qualche giorno il tempo cambia. E se prima c'era il sole e il cielo era terso e pulito, improvvisamente si rabbuia e si copre di nuvole.


A questo punto, fine del viaggio e della bella giornata trascorsa in Gallura. Oggi siamo rientrati alla base, appena in tempo per mettermi al lavoro, scrivere queste quattro fesserie e mostrarvi delle immagini che spero vi siano piaciute.
Buona domenica a tutti!

P.S. 
Siccome ho realizzato anche un breve filmato, se mi riesce provo a inserirlo.
Il video comprende la colonna sonora "Dawn at Sea", tratta dall'album "Voyage", del finlandese Aural Night , per gentile concessione  dello stesso musicista e di Jamendo - Royalty free music
che ringrazio per avermene concesso l'utilizzo gratuito. 
In ogni caso, qualora non fosse gradito l'uso che ne ho fatto, sarà sufficiente comunicarmelo e rimuoverò il video immediatamente. Grazie.

                                                 A spasso in Gallura

video


 

8 commenti:

Flo ha detto...

Una delle mie vacanze più belle!!!
Seguono sospiri carichi di nostalgia e occhioni languidi a forma di cuoricini...
Bisous
F.

Cecco Dotti ha detto...

Immaginavo di non poter essere l'unico a conoscere quelle meraviglie!
Pensa che proprio a Santa Teresa, nella chiesa del paese, io mi ci sono sposato 42 anni fa! E sono volati così in fretta, tanto che mi sembra ieri...
Grazie per la gradita visita, un caro saluto e sogni d'oro, pieni di sospiri e cuoricini!
Ciao,
Fransuà

Tomaso ha detto...

Caro Francesco, che stupendo reportage di foto ci hai fatto vedere, quando penso che non sono mai stato in Sardegna quasi mi vergogno!
Pensare che ho visitato tante al tre nazioni e no ho ammirato ha fondo la nostra Italia.
Ciao e buona domenica caro amico.
Tomaso

Flo ha detto...

A Santa Teresa il mio paziente consorte e la qui presente facemmo la nostra prima vera vacanza. Laggiù abbiamo capito tante cose... sono passati tanti anni ma sambra ieri...
Flo

Francesca ha detto...

Dopo tante peripezie sei arrivato a destinazione :) e che bei posti. Noi isolani abbiamo un mare invidiabile, specialmente questo fine settimana sembrava proprio estate.
Un abbraccio caro Francesco e buona serata

Cecco Dotti ha detto...

Grazie Tomaso, stasera ho aggiunto anche un video. Ci ho dovuto lavorare parecchio per montarlo, e anche se la qualità non è delle migliori spero che sia ugualmente gradito.
Un abbraccio,
Francesco

Cecco Dotti ha detto...

Ciao Flo, stasera ho aggiunto un filmato. Mi è costato un po' di lavoro in più perché l'ho dovuto realizzare col Mac, che per questo genere di lavori secondo me è imbattibile! Purtroppo col Pc non mi è riuscito... Sono una schiappa!
Un caro saluto e a presto,
Fransuà

Cecco Dotti ha detto...

Ciao, carissima Francesca, e grazie per la gradita visita.
Se ti fa piacere, puoi tornare sul post e guardare anche un filmato che ho appena inserito. Non è un granché, ma ci dobbiamo accontentare delle mie scarse possibilità...
Grazie, viva le Isole col clima invidiabile, e un abbraccio anche a te,
Francesco