Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Accise e tasse benzina



Pare che i ventilati aumenti delle accise sulla benzina siano rientrati al... mittente. Almeno queste sono le voci che corrono, e speriamo che sia davvero così! Intanto, oggi, un caro amico mi ha inviato questo specchietto sul prezzo dei carburanti alla pompa. Siccome mi è piaciuto perché fa riflettere, lo faccio leggere anche a voi. Affinché, come me, riflettiate.


IL PREZZO DELLA BENZINA… sta scendendo!
 
Oggi un amico qui in montagna stava commentando il fatto, tutto soddisfatto.
Allora ho fatto presente che:
sulla benzina le SOLE accise ammontano, IVA compresa, a 0,8835 euro/litro, cui si aggiunge il costo carburante (circa 0,40 euro/litro) e l'IVA sul carburante (ciò significa che se il costo del carburante su un litro di erogato è pari ad euro 0,40, bisogna ancora aggiungere 0,088 euro di IVA). Perciò, tra accise e Iva, sono quasi un euro di imposta per ogni litro di benzina (per la precisione: € 0.9715 ndr).
Un pieno di 60 litri, insomma, corrisponde ad un prelievo fiscale di circa 60 euro. Per un automobilista che percorre 30.000 km annui e che consuma approssimativamente 3000 litri di carburante, sono 3000 euro di tasse. A tali cifre occorre ancora aggiungere altre eventuali accise regionali che, dal 1999 le Regioni sono autorizzate ad applicare localmente a fronte di necessità particolari (come le alluvioni in Liguria). 
Senza accise, con la sola IVA al 22%, un litro di benzina costerebbe alla pompa meno di 0,5 euro al litro!


Il mio amico si è improvvisamente zittito!


Ecco alcuni esempi, non esaustivi, delle accise che quotidianamente paghiamo per ogni litro di benzina che consumiamo:


0,000981 euro: finanziamento della guerra d’Etiopia del 1935-1936;
0,00723 euro: finanziamento della crisi di Suez del 1956;
0,00516 euro: ricostruzione post disastro del Vajont del 1963;
0,00516 euro: ricostruzione post alluvione di Firenze del 1966;
0,00516 euro: ricostruzione post terremoto del Belice del 1968;
0,0511 euro: ricostruzione post terremoto del Friuli del 1976;
0,0387 euro: ricostruzione post terremoto dell’Irpinia del 1980;
0,106 euro: finanziamento della missione in  Libano del 1983;
0,0114 euro: finanziamento della missione in Bosnia del 1996;
0,02 euro: rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri del 2004;
0,005 euro: acquisto di autobus ecologici nel 2005;
0,0051 euro: terremoto dell’Aquila del 2009;
da 0,0071 a 0,0055 euro: finanziamento alla cultura (ma molti parlarono di “cinema di quarta categoria…”) nel 2011;
0,04 euro: arrivo di immigrati dopo la crisi libica del 2011;
0,0089 euro: alluvione in Liguria e Toscana nel novembre 2011;
0,082 euro (0,113 sul diesel): decreto “Salva Italia” nel dicembre 2011;
0,02 euro: terremoti dell’Emilia del 2012.
Non occorrono commenti.


Buon anno dal distributore!

4 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Francesco, lo sai che ne parlavo proprio ieri di questo con mia moglie,.
Qui da noi la benzina nell'arco di due mesi è ribassata parecchio, in cifre il massimo che è stato fr. 1,80, ora è scesa a scatti fino ad oggi, fr. 1.52.
Ciao e buona giornata caro amico.
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Mi fa piacere sapere che le mie riflessioni siano in qualche modo attuali.
Molti di noi, purtroppo con superficialità, si interessano poco dei problemi che quotidianamente sono costretti ad affrontare e per questo motivo rendono più facile il compito a chi, invece, di questi problemi è la causa principale. Il risultato, ahimè, è che quando tentiamo qualche reazione ormai è troppo tardi e il danno è già fatto!
Grazie per le informazioni sui prezzi della Svizzera che, mi pare, sono tuttavia abbastanza vicini ai nostri (€ 1.26 contro € 1.45 a seconda del gestore).
Un caro saluto e buona giornata anche a te,
Francesco

Flo ha detto...

Hai ragione: niente commenti...

Cecco Dotti ha detto...

Ciao Flo, e tu pensavi che se non avessi avuto ragione avrei pubblicato lo stesso l'intervento dell'amico?
Il fatto è che, purtroppo, ormai non si scandalizza più nessuno e, invece di risparmiare e fare quattro passi in più a piedi, continuiamo imperterriti a usare la macchina anche per "andare a comprare il giornale".
Un cher salùt,
Fransuà