Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Tutti al voto



Vedendo come si stanno mettendo le cose, sento da un po' una vocina che mi dice di non andare a votare. Ormai ne ho talmente le palle piene di questi "non-so-più-come-chiamarli" e delle loro trovate, che sarei disposto ad andare a vivere anche con gl'Indios lungo il Rio delle Amazzoni. Ne ho parlato anche in casa, con la mia Signora, e fuori dalle mura domestiche, con qualche amico; ma la mia Signora teme le zanzare - e degli Indios non si fida - e i miei amici mi hanno confessato che agli Indios preferirebbero di gran lunga la Tahilandia, e alle zanzare il carnevale di Rio. Perciò alla fine me ne starò dove sono e aspetterò. In fondo, le zanzare le abbiamo anche qui, e tra un po' sarà carnevale. Peccato che non ci sono le Amazzoni... Però andrò a votare. Metterò il pilota automatico e andrò al seggio. Ah, se andrò! E sapete a chi lo darò il voto? Ve lo dico? 
E invece non ve lo dico.

4 commenti:

Flo ha detto...

Mi sono persa qualcosa?

Cecco Dotti ha detto...

Tanto non te lo dico!

Elio ha detto...

Mia moglie ed io stiamo pensando di andarsene anche dalla Francia nel caso le cose peggiorino ancora. Ma visto che non sappiamo vivere in una foresta vergine, vorremmo optare per il Portogallo (Coimbra per esempio). L'unica cosa che ci frena sono i nostri quattro gatti che si troverebbero spaesati. La vignetta mi ricorda un vecchio proverbio cinese: "Siediti sulla riva del fiume e, prima o dopo, il cadavere del tuo nemico passerà". Il voto deve restare segreto. Buon fine settimana.

Cecco Dotti ha detto...

Ciao Elio, mi rattrista sentire che le persone, per continuare ad esercitare il diritto sacrosanto di vivere debbano abbandonare i loro affetti (anche se sono dei gatti) e i luoghi dove sono rimasti per una vita. Però, stando così le cose, tutti noi dovremmo avere questo coraggio e lasciare che quegli incapaci che ci governano se la sbroglino da soli, con i loro simili.
Per questo molto spesso sono tentato di non andare più a votare. Tanto, o l'uno o l'altro, alla fine sono tutti uguali. E anche il "meno peggio", nel quale una volta potevi rifugiarti, ormai credo che non esista più!
Infine, se potessi andarmene anch'io, se qualcuno mi seguisse, non ci penserei due volte...
Buona domenica e a presto risentirti,
Francesco