Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Roma - Feyenoord



Anche oggi, come sempre più spesso capita di vedere, qualche migliaio di tifosi scalmanati, questa volta olandesi, hanno messo a ferro e fuoco la città di Roma.
fonti:
http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/15_febbraio_19/tifosi-olandesi-ancora-scontri-bombe-carta-cariche-polizia-aac71a94-b84a-11e4-8ec8-87480054a31d.shtml  
http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CAMPIDOGLIO/roma_devastata_tifosi_feyenoord_zingaretti_reazioni/notizie/1191585.shtml 

E qui ci sono le foto della "Barcaccia", riempita d'immondizia da quei cialtroni. Viene da chiedersi dove fossero i Vigili Urbani o la Polizia o i Carabinieri al lancio della prima bottiglia nella fontana! Perché, ricordiamocelo, non siamo in aperta campagna ma in Piazza di Spagna. Avete presente dov'è Piazza di Spagna?
fonte:
http://www.lastampa.it/2015/02/19/multimedia/sport/la-fontana-della-barcaccia-devastata-dagli-ultras-olandesi-oiZKxrELgdRbbhkL0LoosN/pagina.html 
 
Mi viene in mente la recente legge, per chi fuma, che vieta di buttare i mozziconi per terra.
E qui c'è la legge, che prevede multe dai 30 ai 150 euro...

http://www.leggo.it/NEWS/ITALIA/vietato_buttare_a_terra_gomme_e_sigarette_ddl_multe/notizie/928377.shtml

Ma non facciamo ridere i polli! 

Eppure, sia il sindaco Marino che il ministro Alfano, ma non solo loro, lo sapevano da tempo che ci sarebbe stata questa partita; sapevano da tempo che dall’Olanda sarebbero calate le orde dei nuovi barbari per fare casino. Se non siamo in grado di gestire qualche migliaio di teppisti ubriachi, mi dici come faremo coi terroristi dell’Isis? E c'è da augurarsi che dove sono nascosti tra di loro non ci sia qualche fanatico del calcio, oltre che delle decapitazioni di massa, che ha visto i telegiornali o letto le notizie sul web. Altrimenti sai le risate che si sarà fatto! Ma da noi pare che la parola d'ordine sia: "non si deve reagire con la forza, qualunque sia la provocazione, e anzi in molti casi bisogna porgere anche l'altra chiappa". Com'è successo in mare con gli scafisti che hanno minacciato con le armi la Guardia Costiera per riavere la barchetta. Mi chiedo fino a che punto dobbiamo arrivare! Si ha forse paura che usando il pugno di ferro salti fuori un'associazione a protezione dell'hooligan o qualche magistrato in vena di popolarità che sanzioni chi contro questi atteggiamenti usa anche le maniere forti? Com’è possibile “non toccare Caìno” dopo quello che ha fatto a suo fratello? Però Caino non solo non si tocca, ma gli si fa anche vedere la partita!
Ci auguriamo che oltre a fargli pagare i danni, a questi farabutti venga insegnata anche l'educazione a suon di galera; e se fosse per me li riaccompagnerei al confine a calci nel culo. Eccheccazzo!

 

6 commenti:

Tomaso ha detto...

Ritorniamo sempre al solito ritornello che dobbiamo fare!!! ma non si vede nulla di fatto, e continua:::
Ciao e buona notte caro Francesco.
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Ma li hai visti i filmati e come hanno ridotto Roma?
Ti sembra normale che dobbiamo essere ostaggio di bande di simili criminali?
Sinceramente mi chiedo se qualcuno avrà il coraggio di porre fine a scempi simili, e quando lo farà è probabile che sia già troppo tardi.
Ciao, caro amico, e buona notte anche a te,
Francesco

Flo ha detto...

Da tempo sostengo che lo stadio sia il moderno colosseo e il calcio si sia sostituito alle esibizioni dei gladiatori.
"Panem et circenses" è diventato "sussidio di disoccupazione e campionato"
La partita andava sospesa, gli hooligans andavano fatti marciare fino alle patrie frontiere e rispediti a calcinculo al mittente, la pulizia di Roma, il restauro dei monumenti danneggiati e il risarcimento di TUTTI i danni (auto, moto, negozi, STIPENDIO dei poliziotti...) tutto a spese del regno d'Olanda. Esiste un ambasciata olandese a Roma? sì? bene, che faccia il suo dovere in quanto rappresentante in Italia anche di quei terroristi.
Ah, a proposito, non chiamiamoli vandali. Vandalo è chi dipinge un murales senza l'autorizzazione del proprietario del muro, vandalo o teppista è chi non raccoglie la cacca del suo cane o lascia per terra una bottiglia di birra vuota. Questi invece sono terroristi, una mandria di terroristi organizzati.
Mi sono scaldata e me ne scuso con chi leggerà, ma mi fa davvero incavolare di brutto la supponenza con la quale poi 'sta gente (olandesi, inglesi, tedeschi...) ci guarda dall'alto in basso e pretende di farci paternali sul debito o sulla corruzione... ma che andassero a scopare il mare, barbari trogloditi che non sono altro!

Cecco Dotti ha detto...

Ciao Tomaso, siccome hanno rimosso il video (non so perché, dato che era concesso di condividerlo) allora ne ho trovato un altro simile che ripropone gli scontri di Roma. Se vuoi, e se anche questo non verrà rimosso, te lo puoi guardare.
Un caro saluto e a presto,
Francesco

Cecco Dotti ha detto...

Cara Flo, ho sbagliato a chiamarli "tifosi". Sono dei delinquenti o, come li chiami tu, dei "terroristi". Anche se, visti i tempi e gli esempi del passato ma anche del presente, questa interpretazione potrebbe essere male interpretata perché sfuma verso altre tipologie di violenze, in ogni caso gli atti compiuti a Roma hanno procurato paura e sgomento, e quindi "terrore", tra la gente perbene. Perciò, terroristi mi sta bene. Per non parlare dei danni, che sono sotto gli occhi di tutti.
Ma come, ti sembra possibile che io, che abito a Roma e che per anni ho passeggiato tranquillamente per le strade della mia Città a tutte le ore del giorno e della notte, mi debba barricare in casa e sia costretto a nascondere la macchina per evitare che me la brucino? O che, se negoziante, sia costretto a chiudere il mio negozio per paura che qualche deficiente me lo danneggi? Che razza di libertà è questa? In che razza di Paese "civile" viviamo? E non mi venite a dire che queste cose succedono un po' dappertutto, perché anche se così fosse nessuno mi può togliere il diritto di sentirmi al sicuro a casa mia. E poi, siccome le carceri rigurgitano di detenuti ma non se ne costruiscono di nuove perché i soldi si buttano dappertutto meno dove servirebbero, la politica cosa fa? Semplice: depenalizza qualche reato. Così dopo non è più reato. Come per l'inquinamento: si innalzano i parametri delle concentrazioni pericolose, e quello che prima era velenoso e faceva male alla salute d'ora in poi farà benissimo!
Se queste sono le leggi, purtroppo, anche le forze dell'ordine hanno le mani legate. E non sia mai che un poliziotto usi la "forza" per fermare gli scalmanati, perché subito contro di lui si scatena l'opinione pubblica per condannarne il gesto. Perciò d'ora in poi niente manganelli o lacrimogeni, ma mazzolini di fiori e filastrocche eco-pacifiste da opporre a facinorosi e violenti. Chissà, potrebbe anche darsi che servano...
Grazie per le tue parole, che condivido totalmente, e un caro saluto e a presto,
Fransuà

Cecco Dotti ha detto...

Come talvolta mi capita scrivendo di getto e seguendo la "pancia", mi sono accorto di una brutta ripetizione: "interpretazione" e "interpretata". Volevo correggerla, ma poi ho lasciato tutto così.
Scusami...