Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Berlusconi assolto



Alla fine la verità è venuta fuori. Meglio tardi che mai! Anche se Berlusconi questa volta ha rischiato parecchio... E allora non sarebbe stato meglio se invece di estrometterlo dalla politica utilizzando l'arma della magistratura fossero stati capaci di farlo utilizzando la nobile arte della Politica? Senza contare tutto quello che l'Uomo ha dovuto subire in questi anni di massacro mediatico. Se fosse toccato ad uno qualunque di noi, sarebbe diventato pazzo! Ci avete mai pensato se qualcuno ficcasse il naso giorno e notte in casa nostra e ascoltasse tutte, ma proprio tutte, le nostre conversazioni con gli amici, coi familiari, coi parenti, oppure fotografasse e filmasse con telecamere nascoste tutto quello che facciamo nell'arco della giornata seguendoci fino nei momenti più intimi e privati, naturalmente agendo in modo lecito e quindi consentito dalla legge perché magari siamo stati sospettati, che so, di pornografia minorile, e perché qualcuno che ci vuol male ha fatto il nostro nome alla Polizia? E se poi il resoconto di quelle intercettazioni, magari tagliato e montato "ad arte", venisse dato in pasto a giornali e televisioni? Roba da non dormirci più la notte! Perché, è bene ricordarlo, nel caso del Presidente Berlusconi e delle intercettazioni telefoniche, gli incartamenti che hanno riguardato lui e i frequentatori della sua abitazione privata - e sottolineo privata - sono diventati subito di dominio pubblico insieme a tutto il resto dell'inchiesta. Consentendo a tutto il mondo di emettere sentenze, ancor prima di avere non solo un imputato ma addirittura un colpevole. 
E poi il costo in denaro di tutta questa "operazione": le indagini, l'installazione degli strumenti per le intercettazioni, i filmati, gli avvocati, le spese processuali e tutto il resto, a carico di chi sono? Si parla di cifre immense (rettificato), che lo Stato (cioè noi) ha pagato per incastrare l'"odiato nemico". Più i soldi che lo stesso Berlusconi ha dovuto tirar fuori di tasca, e che ora che è stato dichiarato innocente immagino rivorrà indietro con gli interessi. A volte cerco di capire il perché di tanto accanimento nei suoi confronti. Una cattiveria fine a se stessa che non ha spiegazioni logiche se non nella sottocultura che purtroppo, molto spesso, abbiamo come compagna dei nostri viaggi. Soprattutto quelli politici.
In quanti, per esempio, si sono scandalizzati con altrettanta veemenza davanti al fatto che Berlusconi sia stato l'ultimo Presidente del Consiglio eletto democraticamente nel nostro Paese?
E siamo solo all'inizio...


Aggiunto in data 16 marzo:
 
Mi devo scusare con voi per aver scritto una fesseria (so già che penserete: "Solo una?" ☺ ☺) a proposito del costo dei processi. In effetti 300 milioni sono un'esagerazione e non so proprio da dove mi sia venuta fuori quella cifra. Perciò la rettifico, questa volta riportando non i "miei costi" ma quelli che ho letto qua e là. Vi cito le fonti, per correttezza, e poi le conclusioni tiratele voi stessi.

fonti:
http://www.direttanews.it/2015/03/12/processo-ruby-ecco-quanto-e-costato/ 
http://www.liberoquotidiano.it/news/opinioni/11766707/Facci--Ruby--le-nove.html 
http://www.lettera43.it/capire-notizie/processo-ruby-tutte-le-spese-della-procura_43675162340.htm
http://www.ilgiornale.it/news/politica/ecco-quanto-ci-costato-processo-berlusconi-1104313.html
http://www.iltempo.it/politica/2015/03/12/il-caso-ruby-c-e-costato-mezzo-milione-1.1389577


Infine, da Wikipedia, tutti i procedimenti giudiziari a carico di Berlusconi.
fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Procedimenti_giudiziari_a_carico_di_Silvio_Berlusconi


4 commenti:

Tomaso ha detto...

Pensiamo ai milioni di euro che ha costato questo processo!!! Povera Italia dove andiamo con questa giustizia, anni persi per altri processi necessari, e poi caduti, criminali che anno dovuto liberare!!!
Ciao e buona notte caro Francesco.
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Funziona così, caro Tomaso. Tanto, qualcuno che paga (in soldi e in giustizia) alla fine si trova sempre...
Ciao e buona notte anche a te, caro amico,
Francesco

Flo ha detto...

Brutta bestia, l'invidia, davvero brutta.
Povera Italia...

Cecco Dotti ha detto...

Eppure esiste. Si dice che alla lunga porti addirittura all'odio.
Pensa un po' che razza di brutta bestia dev'essere!
Ciao e buona notte,
Fransuà