Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Omicidio stradale



Era il 10 dicembre del 2014. Vi ricordate cosa disse Renzi in televisione quel giorno a proposito del reato di "omicidio stradale"? No? Bene, ve lo ricordo io. Disse, oltre a tante altre cose: "Il tempo dell'impunità è finito". E poi ancora: "Il 2015 sarà l'anno in cui noi interverremo [...] ma se non lo farà il Parlamento, lo faremo noi!" 
Lo disse parlando di Lorenzo Guarnieri, un ragazzo di diciassette anni ucciso a Firenze da un pirata della strada. Lo disse con la solita austerità dei toni e col cipiglio che solitamente usa quando deve annunciare cose importanti. Quando deve annunciare, appunto. Qui sotto c'è anche il video.
fonte: http://www.corriere.it/politica/14_dicembre_10/omicidio-stradale-renzi-il-tempo-dell-impunita-finito-28138858-80af-11e4-bf7c-95a1b87351f5.shtml 


Ora, ditemi un po' che differenza c'è tra uno che ammazza una persona usando una pistola, un martello, il trapano, la sega elettrica, le mani, e uno che usa l'automobile? Secondo me nessuna. E se uno ammazza una persona sotto gli effetti della droga o dell'alcol, usando sempre una pistola, un martello, un trapano, la sega elettrica, le mani e l'automobile cambia qualcosa? Dipende. 

Eh sì. Perché la legge a questo punto tira in ballo la "capacità d'intendere e di volere" al momento della commissione del reato, e quindi l'imputazione o meno di chi lo commette (vedi: http://www.brocardi.it/codice-penale/libro-primo/titolo-iv/capo-i/art85.html). 
Ovvero se quando hai preso a martellate il tuo vicino o hai segato a metà la suocera eri ubriaco fradicio o strafatto di droga da poco, oppure se lo sei per abitudine. Infatti il trattamento sanzionatorio cambia: nel primo caso, ubriachezza o "stupefazione" accidentale ("caso fortuito" o per "forza maggiore", vedi: http://www.brocardi.it/dizionario/4412.html, puoi avere la riduzione della pena per "parziale incapacità d'intendere e volere"; mentre nel secondo caso, ubriachezza o "stupefazione" abituale (esclusa l'"intossicazione cronica", per la quale non c'è imputazione), scattano gli aumenti della pena.
fonti: http://www.brocardi.it/codice-penale/libro-primo/titolo-iv/capo-i/art91.html
http://www.brocardi.it/codice-penale/libro-primo/titolo-iv/capo-i/art95.html
Naturalmente non è così semplice come sembra. Bisogna analizzare caso per caso, e per quanto riguarda le leggi, soprattutto le nostre, le sfumature di grigio sono ben altro che cinquanta!
A questo punto torniamo indietro all'annuncio-impegno che fece Renzi quel 10 dicembre del 2014. Vi risulta che nel frattempo sia cambiato qualcosa? Pare proprio di no. 

E così la gente continua a aspettare!
fonti: http://www.secoloditalia.it/2015/03/albanese/

http://www.repubblica.it/motori/sezioni/sicurezza/2015/03/12/news/omicidio_stradale_appello_al_presidente_renzi-109364782/
http://www.romagnaoggi.it/cronaca/asaps-appello-matteo-renzi-omicidio-stradale.html
 

7 commenti:

Flo ha detto...

Ah, ecco: allora se mi bevo una birra (media, piccola non basta) prima di fare la dichiarazione dei redditi non posso essere accusata di evasione fiscale?
Mi ricordo una storia di Topolino, ti ricordi il settimanale di fumetti? Il giorno dell"incasso delle tasse, il sindaco di Paperopoli gongolava tirando fuori dal cappello le idee più strampalate, come fa ormai da decenni "il legislatore". Solo che il sindaco di Paperopoli giocava con dollaroni finti, "il legislatore" con le nostre vite.

Cecco Dotti ha detto...

Se leggeranno il tuo commento, presto aumenteranno vertiginosamente le vendite di birra!
Topolino? Eccome se me lo ricordo. Ne ho conservato uno scatolone pieno!
Chissà se Renzi, prima di farlo a Firenze, è stato sindaco anche a Paperopoli... Perché sentendolo quando parla e ci promette mari e monti (scusate il termine per quest'ultima parola :)), verrebbe da pensarlo.

Flo ha detto...

Già: Mari-o-Monti porta il nome più indeciso del west ma, pervicace nel perpetrare la nostra rovina, si è trasformato nel più temuto.
Ti auguro una buona giornata: cosa fai oggi di bello?
Flo

Tomaso ha detto...

Ridiamoci sopra cara Francesco, tanto sappiamo che continuerà sempre così.
Ciao e buona giornata caro amico.
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

C'è poco da ridere, caro Tomaso. Soprattutto quando ti rendi conto che in questo cacchio di Paese è possibile fare di tutto e di più senza pagarne mai le conseguenze.
Col risultato che il dolore per la perdita di un familiare alla fine se lo ciuccia chi resta.
Cambiare, in fondo non è difficile. Basterebbe scrivere meglio qualche legge e buttare via quelle inutili, perché ne abbiamo davvero troppe.
Un caro saluto e buona giornata anche a te,
Francesco

Cecco Dotti ha detto...

Mi sono svegliato alle 9 e ho avuto un primo conflitto a fuoco con lo specchio causa pancia invernale; ho fatto ginnastica, colazione e acceso computer. Secondo conflitto a fuoco con la bilancia (più 3 kg dal mese scorso... sob!), recuperata posta (ti sto rispondendo) e lotta con la prima sigaretta della giornata - ha vinto la sigaretta :(.
La mattinata promette bene: c'è il sole, anche se fa piuttosto freddino, ma uscirò a farmi una passeggiata (forse in bici?). Dovrò pedalare parecchio: a pranzo mi attende la trippa alla fiorentina (col parmigiano e la mentuccia... slurp!).
Poi ti aggiorno sul resto. Se riesco a campare fino a stasera...
Un abbraccio,
Fransuà Il Grasso (non troppo, però)

Flo ha detto...

Eh ti capisco: anch'io lotto contro i chili dell'inverno! Oggi bici+corsetta nel bosco+bici.
E nientre trippa alla toscana ;-)
Flo