Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Degrado urbano e tasse


Da qualche tempo, ora che si avvicinano le elezioni, soprattutto dai "renziani doc" sentiamo dire che questo governo le tasse non le ha aumentate, ma anzi...
Anzi che? chiederete voi. Forse ci vorrebbero far intendere che le hanno diminuite? In verità, a leggere qualche notizia - e a darcele non sono certo i "gufi" di Renzi - sembrerebbe il contrario. Cioè, e qui veniamo all’”anzi”, che le tasse, questo governo e chi lo ha preceduto, Monti in testa a tutti, le hanno aumentate, eccome!

  
fonti: 
http://www.corriere.it/economia/15_aprile_02/istat-aumenta-pressione-fiscale-5048b7da-d910-11e4-938a-fa7ea509cbb1.shtml 

http://italia-24news.it/2015/04/02/istat-pressione-fiscale-al-435-federalberghi-85-a-casa-per-pasqua-19692-35543/ 

http://www.ilgiornale.it/news/economia/istat-spesa-delle-famiglie-caduta-libera-1008358.html 

E potrei aggiungere un sacco di altre… fonti, ma rischierei di "avvelenare" ancor di più un'acqua che di "potabilità" residua ha ormai ben poco.
L'altra mattina stavo parlando di queste cose con un collega pensionato, la cui pensione non è certamente d'oro, il quale mi diceva di aver avuto il Cud (ovvero la Certificazione Unica dei redditi percepiti) relativo al 2015.

Ebbene, siccome ogni anno la situazione peggiora, questa volta lo ha esaminato con più attenzione. "Ho una pensione che mi permetterebbe di sopravvivere decentemente, anche se da qualche anno mi hanno bloccato la rivalutazione in base al costo della vita - si lamentava, - pago un sacco di tasse sulla casa, sulla nettezza urbana, sui servizi e sulle addizionali regionali e comunali, alle quali si aggiungono le bollette di acqua, luce, gas e telefono, e a malapena arrivo a fine mese!"
Siccome aveva con sé il Cud perché lo stava portando al Caf, lo abbiamo analizzato insieme punto per punto ed è venuto fuori che, su un reddito imponibile (ripeto, bloccato da qualche anno) di € 27.184,97, le ritenute Irpef totali sono di € 5.177,35. In più, e quindi a parte, ci sono le “addizionali regionali e comunali” così suddivise:
-  Addizionale regionale 2014, pari a € 334,38;
-  Saldo addizionale comunale 2014, pari a € 176,71;
-  Acconto addizionale comunale 2015, pari a € 65,24
Per un totale di € 576,33. Che, sommati agli € 5.177,35 dell’Irpef, fanno la bellezza di € 5.753,68!
E non finisce qui, perché quest’anno ha dovuto pagare anche l’Imu (sulla prima ed unica casa, dove abita con la moglie), la Tari e anche la nuova Tasi.
Ora, se è chiaro che le tasse bisogna pagarle, volendo distinguere, mi chiedo a cosa servano le “addizionali” regionale e comunale quando a Regioni e a Comuni paghiamo già l’Imu, la Tari e anche la Tasi. A questo punto so già che mi obietterete che, lasciando perdere l’Imu (che secondo me è un’altra “tassa-rapina” sempre da considerare), la Tari si paga per la nettezza urbana e per la pulizia dei luoghi dove viviamo; e che la Tasi (“servizi indivisibili”) si paga per: pubblica sicurezza e vigilanza; tutela del patrimonio artistico e culturale; servizi cimiteriali; servizi di manutenzione stradale, del verde pubblico, dell'illuminazione pubblica; servizi socio-assistenziali; servizio di tutela degli edifici ed aree comunali. 

Ed è proprio qui che vi volevo! Vi siete mai guardati attentamente intorno, mentre chattate allegramente sui social o vi fate improbabili selfie con gli amici?
Avete notato in che condizioni sono le strade, i marciapiedi, i giardini pubblici, l’illuminazione del vostro quartiere o come sono tutelati (scusate il termine) gli edifici pubblici e le aree comunali?
Iniziamo con le caditoie per l'acqua piovana, che se sono intasate quando piove vi si allaga la città:
 





Non mi direte che tutto è “lindo e pinto”, e che le buche sulla carreggiata, i marciapiedi dissestati, la pulizia, il decoro urbano con tutto il resto che segue sono solo il frutto delle malelingue e dei “gufi” renziani. Perché allora, mi dispiace, ma siete (siamo) proprio un branco di fessi!
Queste sotto, per esempio, sono le immagini di alcuni marciapiedi. Ve lo immaginate un disabile in sedia a rotelle, o una persona anziana, su un marciapiede così?
Qui, anche un giovane "abilissimo" avrebbe dei seri problemi di deambulazione...






Possibile che non v’incazziate sapendo che state pagando le tasse solo per foraggiare quella pletora di nullafacenti che ci amministrano (dei quali si salverà pure qualcuno, ma visti i risultati evidentemente "qualcuno" non basta), senza avere in cambio i servizi dovuti per i quali pagate ma che non vi danno? Tanto per capirci, vi metto le solite foto delle cose che non funzionano. Ce ne sarebbero anche altre, di foto, ma ve le risparmio - e me le risparmio - per non allungare troppo l'articolo.













Concludendo, non subìte supinamente, appecoronandovi qual branco di pecore al servizio del primo pastore che avanza, ma reagite. E se necessario siate pronti a diventare lupi.
Naturalmente, mi raccomando, senza… dimettervi.
E... Buona Pasqua a tutti!

2 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Francesco, io spero sempre che qualcosa cambi
ma mi rendo conto che è pura illusione!!!
Ciao e buona Pasqua caro amico.
Tomaso

Flo ha detto...

Leggi qui:

http://www.lefigaro.fr/conjoncture/2015/03/31/20002-20150331ARTFIG00149-valls-reconnait-que-le-gouvernement-aurait-du-baisser-les-impots-plus-tot.php

Ma va'??? Ci vorrà mica la laurea per arrivarci!!

Lacrime di coccodrillo!
Flo

PS: ho il wifi ;-)