Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

Finanziamento pubblico partiti 2015



Presto, con la prossima dichiarazione dei redditi, dovremo andare a donare altre gocce del nostro prezioso sangue allo Stato. Le tasse, si sa, bisogna pagarle - e siamo felici di farlo - anche perché, semplificando il concetto, in cambio si dovrebbero ricevere dallo Stato i servizi necessari per vivere meglio.
Ma attenzione. Ve lo ricordate il finanziamento pubblico ai partiti? E vi ricordate anche che era stato abolito? O almeno così ci avevano fatto credere. Ebbene, dopo averlo fatto rientrare cambiandogli il nome come fanno per le tasse, ce lo hanno riscaricato sulla gobba mettendolo nella dichiarazione dei redditi. Perciò, cari i miei dolenti contribuenti, anche quest'anno ce lo ritroveremo vivo e vegeto sotto forma di contributo volontario da destinarsi nella percentuale del due per mille al partito "preferito" (si fa per dire, risata, applausi, scusate il termine e pacche sulle spalle).
fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/04/13/finanziamento-pubblico-italiani-allerta-i-partiti-ci-riprovano/1583252/ 
Fortunatamente, o almeno così si spera, pare che non sia obbligatorio ma volontario. Ergo...

2 commenti:

Tomaso ha detto...

Caro Francesco, è sempre la solita minestra, è solo che la anno riscaldata! facciamoci coraggio.
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Hai ragione, caro Tomaso.
Peccato, perché la minestra di solito è anche buona. E quella di mia moglie è buona anche riscaldata... :) :)
Sono le altre che mi preoccupano!
Buona serata e a presto,
Francesco