Salutamassòreta

Salutamassòreta

Copyright

L'intero contenuto del sito, comprendente scritti, disegni, vignette, illustrazioni, fotografie non può essere né copiato né replicato su altri siti web, riviste, giornali, CD-ROM o altri tipi di supporto senza il consenso dell'Autore. L'autorizzazione deve essere richiesta per iscritto, via-posta elettronica, direttamente a francescodotti@alice.it e si ritiene accettata solo dopo esplicito assenso scritto dell'Autore.
Il silenzio, pertanto, non significa "assenso" e non dà diritto ad alcuna autorizzazione.
Grazie

The entire contents of the site, including writings, drawings, cartoons, illustrations, photographs can not be copied or replicated on other websites, magazines, newspapers, CD-ROM or other medium without the permission of the Author. The permit must be obtained in writing, via e-mail directly to francescodotti@alice.it and it is considered accepted only after explicit written consent of the Author.
The silence, therefore, does not mean "consent" and does not entitle it to any authorization.

Thanks

Thanks

Avvertenza

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog potrebbero essere tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio. Qualora, però, la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'Autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.
L'Autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Creative Commons License
Tutte le opere e le immagini di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.

San Gimignano



Questo dovrebbe essere - il condizionale è d'obbligo - San Gimignano e le sue torri, visto da qui. Perché se lo avessi visto da un'altra parte sarebbe stato diverso. E forse anche migliore. In ogni caso, migliore o peggiore, l'ho ripreso da una fotografia che avevo scattato alcuni anni fa di passaggio in Toscana e che l'altra sera mi è capitata tra le mani mentre tentavo di fare un po' d'ordine in quell'eterno casino che è diventato il mio studio (scusate il termine).  
Con questa tempera, adunque, leggermente acquerellata nelle velature e quasi uniforme nella definizione delle masse e della prospettiva, lineare centrica, ho cercato d'imprimere all'insieme quella immobilità tipica dei paesaggi cinquecenteschi a metà strada tra il Rinascimento e la Salerno-Reggio Calabria dopo i crolli.
A scanso di equivoci, vi dico subito che a me non piace e che lo avrei già buttato nell'immondizia se non avessi già sceso la spazzatura, ma l'amministratore del condominio, sentiti i pareri dell'assessore alle Croste e alla Rinascita, ha espresso parere favorevole e così ve lo pubblico.
 

6 commenti:

Tomaso ha detto...

Sarebbe stato un vero peccato aver bruciato questo bellissimo disegno.
Caro Francesco tu ti devi mettere in testa che sai dipingere molto bene, di qualsiasi genere.
Ciao e buon pomeriggio caro amico.
Tomaso

Cecco Dotti ha detto...

Mio caro Tomaso, se tu sapessi quanti ne ho strappati!
Magari dopo mi pento, ma lipperlì se un lavoro non mi soddisfa lo prendo e lo strappo. Così non ci metto più le mani sopra e soprattutto non lo vedo più...
Ti ringrazio per il commento, che mi rincuora perché malgrado tutto c'è chi mi stima lo stesso.
Un caro saluto e buona serata anche a te,
Francesco

olgica t ha detto...

Ma sei bravissimo Cecco!

Flo ha detto...

Perché ti scusi per il termine? "Studio" non mi sembra una brutta parola!
:O:-D

Cecco Dotti ha detto...

Ciao Flo, scusa per il ritardo ma avevo ancora l'occhio... ballerino!
Mi scuso perché, nel caso del mio studio, viste le tragiche condizioni in cui versa (o... "sversa" tutto il suo contenuto per ogni dove) non mi resta altro da fare...
Con la prossima alluvione, però, credo che riuscirò a mettere tutto a posto ☺ ☺
Ciao!

Cecco Dotti ha detto...

Grazie Olgica! Ogni tanto ricompari anche tu, e mi fa piacere!
Tutto bene? Qui si campicchia, come sempre...
Un caro saluto e a presto,
Francesco